Zuppa di pesce allo zafferano

La Zuppa di pesce  di oggi si arricchisce della preziosa nota speziata dello zafferano.

La zuppa può essere preparata con diverse qualità di pesce, spesso quello cosiddetto “povero”. Le diverse ricette regionali prevedono varie specie di pesce da lisca: scorfano, palombo, grongo, murena, cappone, gallinella, ghiozzo, bavosa, boccaccia, cicala, gambero, sugarello, cernia, rana pescatrice, pesce San Pietro, merluzzo, salmone, pagello. C’è chi aggiunge seppia e polpo, ma anche molluschi (cozze, vongole, telline, cannolicchi etc.).

 

Ingredienti
per 4 persone
  • 1 trancio pesce da lisca
  • due gallinelle
  • 4 triglie
  • 12 mazzancolle
  • 2 pomodori
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 150 ml vino bianco
  • 2 cucchiai aceto di vino bianco
  • aglio q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 1 ciuffetto stimmi Zafferano Terre del Conte
Sfilettate tutti i pesci e ricavatene le ossa e le teste.
Sgusciate le mazzancolle e tenete da parte teste e carapaci.
In una padella fate soffriggere la cipolla, la carota piccola e la costa di sedano nell’olio, aromatizzato con uno spicchio d’aglio.
Quando il soffritto sarà ben dorato, bagnate con un bicchiere di vino bianco e una spruzzata d’aceto di vino.
Fate alzare il bollore, poi unite teste e ossa di pesce.
Lasciate andare a fuoco basso per un’ora.
Frullate tutto e passate al colino fine. 
Rimettete la zuppa sul fuoco e fatela andare fino a raggiungere una consistenza morbida e non troppo acquosa.
Aggiustate di sale e inserite un ciuffetto di stimmi di zafferano.
Unite i pezzi di pesce (coda di rospo, gallinella, triglia), i pomodori (privati di piccioli e semi) e dopo cinque minuti le mazzancolle.
Impiattate (magari con crostini di pane caserecco ben tostato) e terminate con un giro di olio extravergine di oliva, un trito di erba cipollina e una spolverata di pepe.
Servite e gustate la vostra Zuppa di pesce allo zafferano.
Buon appetito!
 
Seguici su