Trota all’umbra

Umbria: terra verde e terra di trote. E’ infatti la mia piccola regione a garantire una significativa fetta di produzione ittica d’acqua dolce. Il 7% della produzione nazionale, pari a circa 2.800 tonnellate di prodotto annuo, giunge dalla nostra regione, grazie ai dieci impianti presenti sul territorio. Gran parte di essi sorgono a monte della derivazione idrica chiamata Medio Nera che adduce acqua al lago di Piediluco:  Preci e Norcia sono le località più famose, ma si incontrano impianti anche a Campello sul Clitunno, a Cerreto di Spoleto, a Vallo di Nera e a Sellano. Un’area questa di grande interesse naturalistico, i cui fiumi esercitano una notevole attrattiva anche per la pesca sportiva, cosicché ormai l’acquacoltura in generale vanta un forte legame con il territorio. Quella che vi propongo oggi è la caratteristica Trota all’umbra, una preparazione tradizionale, molto semplice e gustosa. Il pesce d’acqua dolce ha carni delicate che vanno preparate mitigando il tipico sapore di terra senza coprire il gusto “di pesce”; operazione che va fatta dosando armoniosamente gli ingredienti di accompagnamento, le erbe e gli aromi utilizzati. Provate anche la deliziosa trota alla senape.

 

 

Ingredienti

per 4 persone

 

  • 1 trota (800 gr circa)
  • 4 cucchiai pangrattato
  • 1 ciuffo prezzemolo fresco
  • 1 spicchio aglio
  • 1 limone
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

  • Pulite il pesce, lavatelo e asciugatelo bene.
  • Ponete in una terrina il pangrattato, unite il prezzemolo tritato con aglio e succo di mezzo limone.
  • Aggiungete un pizzico di sale e un po’di pepe macinato.
  • Rimescolate accuratamente gli ingredienti.
  • Tenetene da parte un paio di cucchiaiate e, con la rimanenza,farcite l’interno della trota.
  • Sistemate la trota in una padella con l’olio,cospargetela con l’altra parte del miscuglio,quindi lasciatela cuocere a calore moderato.
  • Trasferite il pesce cotto su un piatto da portata pre-riscaldato.
  • Irrorate con olio EVO e con il rimanente succo di limone.
  • Servite e gustate!