Tortellini

I tortellini sono un’eccellenza italiana conosciuta in tutto il mondo, vanto dell’Emilia Romagna. Ogni emiliano ha la sua ricetta per un ripieno perfetto, io mi sono attenuta alla ricetta classica. Come ogni pasta ripiena, hanno tempi di cottura brevi e potete cucinarli asciutti o in brodo. Possono sembrare complicati, ma vi assicuro che una volta presa la mano, sono molto semplici da realizzare. Ancor più semplici da mangiare, perché sempre graditi.

Io oggi li ho fatti con del brodo di carne, conditi con una spolverata di parmigiano.

Nota: una volta preparati, i tortellini possono essere congelati e conservati per 2-3 mesi.

 

Per la pasta

 

  • 800 gr farina
  • 8 uova

 

Per il ripieno

 

  • 150 gr polpa di maiale
  • 150 gr polpa di vitello
  • 100 gr salsiccia
  • 100 gr prosciutto crudo
  • 50 gr mortadella
  • 1 uovo
  • 150 gr parmigiano grattugiato
  • ½ cucchiaio pan grattato
  • 30 gr burro
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

  • Preparate la carne: macinate 2 volte il vitello, il maiale e la salsiccia e 1 volta il prosciutto e la mortadella. Fate sciogliere il burro in una padella e unite la carne macinata, facendola cuocere.
  • A fine cottura salate e scolate l’acqua di cottura; fate raffreddare.
  • Preparate il ripieno: in una ciotola versate la carne macinata cotta, il prosciutto e la mortadella crudi, il parmigiano, il pane grattugiato e l’uovo.
  • Aggiustate di sale e spolverizzate con pochissima noce moscata grattugiata, mescolando bene l’impasto.
  • Riponetelo in frigorifero.
  • Preparate la pasta: setacciate la farina sulla spianatoia, formate la classica fontana, e mettete al centro le uova e un pizzico di sale.
  • Sbattete le uova, quindi iniziate a incorporare la farina con la punta delle dita, partendo dai bordi della fontana.
  • Lavorate il composto per 15/20 minuti, amalgamando bene gli ingredienti e avendo cura di cospargere di tanto in tanto la spianatoia con un poco di farina.
  • Continuate fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo, poi raccoglietelo formando una palla.
  • Lasciatela riposare in una ciotola per mezz’ora.
  • Tirate la sfoglia (a mano, con il mattarello o con l’apposita macchina).
  • Nel primo caso la sfoglia va lavorata ancora con le mani per alcuni minuti e poi appiattita con il mattarello allargandola fino a formare un grande disco di spessore fino ed omogeneo.
  • Lasciate riposare per 10 minuti coperta da un telo.
  • Tagliate la pasta con la rotella o con un coppapasta, formando dei quadrati di circa 3/4 cm di lato.
  • Ponete al centro di ogni quadrato il ripieno, poi piegate la pasta a triangolo facendo aderire i bordi.
  • Dopo aver stretto tra il pollice e l’indice di entrambe le mani gli angoli del lato più lungo, fate ruotare con la mano destra il triangolo di pasta intorno all’indice della mano sinistra, poi riunite i 2 angoli e stringeteli fino a farli combaciare.
  • Procedete fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • A questo punto i vostri tortellini sono pronti per essere cucinati nella maniera che preferite.