Torta papalina

 

La torta papalina è un delizioso dessert che affonda le sue radici nella tradizione gastronomica giudaico-romana.

 

Origine

Venne denominata “Torta papalina” in seguito a un editto del ‘700, con il quale il papa vietava agli ebrei di vendere latticini ai cristiani.

Così, per sfuggire ai controlli delle guardie del papa, i fornai del ghetto nascosero il ripieno di ricotta e visciole tra due strati di morbida pasta frolla, creando una crostata coperta golosa e delicata.

La confettura ideale per la torta papalina è quella di visciole, ma se non la trovate, va bene anche quella di amarene o ciliegie.

 

 

Ingredienti

per 8 persone

 

 

  •     1 tuorlo
  •     1 uovo intero
  •     75 gr zucchero
  •     1 cucchiaino miele
  •     ½ limone bio
  •     80 ml olio di semi di girasole
  •     50 ml latte + 1 cucchiaio
  •     250 gr farina 00
  •     1 cucchiaino lievito per dolci
  •     250 gr confettura di visciole o amarene o ciliegie
  •     300 gr ricotta
  •     50 gr zucchero a velo
  •     1 cucchiaio Mistrà o Sambuca

   

 

 

  • Preparate la frolla amalgamando il tuorlo con lo zucchero, il miele, la buccia grattugiata del limone, l’olio e il latte.
  • Aggiungete la farina e il lievito e impastate con le mani fino a ottenere un panetto liscio poi copritelo con pellicola per alimenti e mettete in frigo a consolidare per 30 minuti.
  • Nel frattempo setacciate la ricotta, poi, con una frusta a mano, lavoratela con lo zucchero a velo e il liquore fino a ottenere una crema liscia.
  • Imburrate e infarinate uno stampo tondo da 22 cm.
  • Riprendete il panetto di frolla e con l’aiuto di un matterello spianatene 2/3 per rivestire il fondo e i bordi dello stampo.
  • Con i rebbi di una forchetta, praticate dei fori sulla superficie della frolla.
  • Ricoprite con la confettura di visciole e poi con la crema di ricotta.
  • Spianate il restante terzo di pasta frolla sopra un foglio di carta forno e con questa, ricoprite il ripieno.
  • Ritagliate con una forbice la pasta in eccesso e sigillate bene i bordi per non far fuoruscire il ripieno.
  • Spennellate la superficie con un po’ di uovo sbattuto con un goccio di latte.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 35-40 minuti.
  • Servite fredda.