Samosa

Il samosa è un popolare antipasto e snack di origine indiana. Essendo un piatto molto diffuso non esiste una ricetta ufficiale. Per questo può essere personalizzata nei modi che preferite. Potete utilizzare i mix speziati che maggiormente incontrano il vostro gusto. Legumi, funghi, carne, pesce, verdure, frutta secca: create il vostro ripieno!

Per una preparazione lampo usate pure pasta fillo o pasta sfoglia. Se incontrate difficoltà nel piegarli, chiudete i fagottini con gli stampi per ravioli.

Conservazione

Sebbene sia preferibile consumarli al momento, potete conservarli in frigo per 1 giorno al massimo, chiusi in un contenitore. Si possono congelare prima della frittura.

 

Ingredienti

per 8 pz

 

Per l’impasto

  •     250 gr farina 00
  •     100 ml acqua
  •     olio di semi q.b.
  •     1 pizzico sale

Per il ripieno

  •     200 gr patate  
  •     100 gr pisellini
  •     40 gr arachidi o anacardi
  •     20 gr zenzero fresco
  •     1 cipolla
  •     1 spicchio aglio 2  
  •    ½ peperoncino fresco
  •     cumino q.b.
  •     curcuma in polvere q.b.
  •     olio EVO q.b.
  •     sale q.b.
  •     1 l olio di semi

 

 

 

  • Lavate e sbucciate le patate poi mettetele a lessare in una pentola di acqua bollente appena salata per 35 minuti.
  • Di seguito tagliate il peperoncino a metà per il lungo, rimuovete i semi poi tagliatelo a pezzettini.
  • Sbucciate la cipolla e tagliatela finemente poi tritate grossolanamente gli anacardi.
  • Trascorso il tempo di cottura, scolate le patate e schiacciatele grossolanamente.
  • In una casseruola fate aromatizzare un po’ d’olio con l’aglio schiacciato quindi rimuovetelo e inserite lo zenzero grattugiato, la cipolla, la curcuma e il peperoncino e fateli rosolare a fuoco medio per un paio di minuti.
  • A questo punto aggiungete le patate e dopo 6/7 minuti unite i piselli: lasciateli cuocere per circa 3 minuti, poi spegnete il fuoco e aggiungete gli anacardi e il cumino, mescolate bene e aggiustate di sale.
  • A cottura ultimata, trasferite in una ciotola, fate raffreddare poi coprite e lasciate insaporire per una notte.
  • Il giorno dopo preparate l’impasto: mettete in una ciotola capiente la farina, il sale e l’olio di semi e cominciate ad amalgamare gli ingredienti poi aggiungete l’acqua poco per volta continuando a impastare, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

  • Dividete l’impasto in otto porzioni uguali a formare delle palline.

  • Stendetele col mattarello fino ad ottenere delle sfogliette di circa 15 cm di diametro.

  • Tagliate ogni sfoglietta in due metà.

  • Piegate ogni metà dando una forma conica.
  • Versate 2 cucchiaini di ripieno al centro, quindi unite i bordi per formare un triangolo.

  • Sigillate i bordi bagnandoli con un po’ d’acqua e premendo bene.
  • Ripetete fino ad esaurimento della pasta.
  • Per mantenere morbidi i fagottini via via che li preparate, copriteli con un panno da cucina leggermente inumidito.
  • Quando tutti i samosa saranno assemblati, riscaldate l’olio di semi in una padella ampia fino alla temperatura di 170°, poi friggete fino a doratura 1-2 pezzi per volta per circa 3 minuti, girandoli su entrambi i lati.
  • Scolate con una schiumarola e trasferite su carta assorbente.
  • Gustateli caldi, magari accompagnando con un buon chutney!