Salsa Ranch

 

La Salsa Ranch è il condimento per insalata americano più diffuso. Si abbina principalmente agli hamburger, ma è ottima anche con patate speziate, piadine e kebab.

Conservatela in contenitore ermetico ben chiuso, in frigorifero, per non più di una settimana.

Storia

Nel 1949, Steve Henson (1918-2007) di Thayer, Nebraska, si trasferì con la moglie ad Anchorage, in Alaska, dove lavorò come imprenditore idraulico in Alaska. Sforzandosi di mantenere felici le sue squadre di lavoro, inventò un nuovo condimento per l’insalata. Il successo di Henson nel settore idraulico gli permise di andare in pensione all’età di 35 anni, quindi si trasferì nella contea di Santa Barbara, in California.

Dopo un anno e mezzo, l’inquieto Henson, alla ricerca di un sostentamento per occupare il suo tempo, acquistò una tenuta a San Marcos Pass in California, che ribattezzò Hidden Valley Ranch. Infine, nel creare il menu per la cucina del ranch, Henson servì il condimento per l’insalata che aveva creato in Alaska e gli ospiti apprezzarono talmente che l’uso della salsa divenne popolare.

 

 

Ingredienti

Per il latticello

  • 60 gr yogurt
  • 60 gr latte scremato
  • 1 cucchiaino succo di limone

   

Per la salsa

  • 120 gr maionese
  • 120 gr latticello
  • 60 gr yogurt naturale
  • 1 cucchiaino aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaino erba cipollina
  • 1 spicchio aglio
  • ½ cipolla
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • origano q.b.
  • Mescolate il succo di limone con 60 gr di yogurt e il latte scremato.
  • Una volta amalgamato il composto, lasciate riposare il tutto in frigorifero per circa venti minuti.
  • Successivamente, mettete la cipolla e l’aglio all’interno di un mixer con il resto dello yogurt, frullando fino a formare una crema.
  • Riprendete il latticello preparato precedentemente e miscelatelo con la maionese, l’aceto bianco e la crema di yogurt, aglio e cipolla.
  • Insaporite aggiungendo le erbe tritate, il sale e il pepe.
  • Quando la salsa ranch sarà finalmente pronta, è necessario lasciarla riposare in frigorifero per circa quattro ore prima di poterla servire e consumarla.