Risotto alla viennese

Il risotto alla viennese di oggi è la specialità di un noto ristorante della zona. Non avendo dati sullo chef che l’ha creato e sugli originali ingredienti, ho provato a carpirne i segreti affidandomi alla capacità gustativa del mio palato.

È un piatto ricco, saporito, perfetto per una cena elegante. Il tartufo nero, eccellenza umbra, impreziosisce questo primo piatto davvero appetitoso. Non ci è dato sapere l’origine del nome; il Riso alla Viennese tradizionale austriaco segue un altro tipo di preparazione ed è costituito da ingredienti completamente diversi.

 

risotto alla viennese

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 350 gr di riso Arborio
  • brodo vegetale q.b. (almeno 600 ml)
  • 1 scalogno o ½ cipolla media
  • 150 ml besciamella
  • 60 gr parmigiano
  • 50 gr brie
  • tartufo nero a scaglie q. b.
  • vino bianco secco q.b. (non più d 100 ml)
  • olio EVO q.b.
  • una noce di burro

 

  • Soffriggete la cipolla (o lo scalogno) tagliata finemente in un tegame con olio.
  • Aggiungete il riso e tostatelo finché non diventa trasparente.
  • Sfumate con il vino bianco.
  • Una volta evaporato il vino, aggiungete brodo caldo un mestolo alla volta.
  • Aggiungete il brodo man mano che viene assorbito.
  • Nel frattempo, scaldate la besciamella e scioglieteci dentro il brie tagliato a dadini e il parmigiano.
  • A fine cottura mantecate con la besciamella al formaggio e una noce di burro.
  • Impiattate, versate un filo di olio a crudo.
  • Grattugiate sopra abbondante tartufo e servite.
Seguici su