Polenta con brie e pesto

La Polenta con brie e pesto l’ho preparata poco tempo fa, mai pensando di alzarmi in piena primavera, aprire le finestre e trovare… la neve! E’ stato bello e un po’ raccapricciante, reclusi e con la bufera, ho avuto, per un attimo, un mood da “deportata in Siberia”! Mia figlia invece, felice e saltellante come un grillo, girava per casa gridando “Buon Natale”!

Un piatto saporito e gustoso, adatto al clima freddo. Tra gli ingredienti, uno dei miei formaggi preferiti. Il pesto, non sto neanche più a dirlo, non manca mai a casa mia. Ne tengo sempre un po’ congelato, ma se volete prepararlo, trovate la ricetta cliccando QUI.

Il brie è un formaggio francese vaccino a pasta molle e crosta fiorita, semigrasso poco stagionato. Ha un colore chiaro ed ha una caratteristica muffa di color bianco in superficie. La crosta si forma in seguito al trattamento con funghi del genere Penicillium. Il fungo forma una patina esterna bianca che non è dannosa per la salute, per cui il Brie può essere mangiato per intero, crosta compresa. Prende il nome da Brie, la regione della Francia in cui è prodotto.

Storia del Brie

Le prime notizie certe sulla sua origine provengono dall’omonima valle e risalgono all’XI secolo. La varietà brie de Meaux ebbe origine nell’abbazia di Notre-Dame de Jouarre.

 

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 500 gr farina di mais
  • 3 l acqua
  • sale q.b.
  • 150 gr formaggio Brie
  • pesto classico q.b.
  • Versate la farina lentamente nell’acqua bollente salata continuando a mescolare per non far formare grumi, per 30 minuti a fiamma bassa.
  • Se utilizzate la polenta a cottura veloce, ovviamente attenetevi alle istruzioni di preparazione che trovate stampate sulla confezione del prodotto.
  • Tagliate a cubetti il brie e tuffatelo nella polenta, facendo sciogliere e amalgamare.
  • Impiattate e condite con pesto classico al basilico.

 

 

Seguici su