Plumcake

La parola inglese plum cake (o plumcake, letteralmente “torta alle prugne”) indica in italiano un dolce lievitato a base di farina, uova, zucchero, burro e altri ingredienti come la frutta secca o candita, talvolta con l’aggiunta di spezie e liquori. Viene cotto al forno in speciali stampi rettangolari a pareti alte, chiamati stampi a cassetta, e servito a fette a colazione o a merenda.

Il nome deriva dal fatto che anticamente in Inghilterra si realizzava con le prugne (plum) secche. Oggi tuttavia gli anglosassoni preferiscono usare il termine fruitcake, riservando il termine plumkake per indicare negli Stati Uniti le torte alle prugne e nel Regno Unito alcune specialità regionali.

Perfetto per colazione e merenda.

 

Ingredienti

Per 6/8 persone

  • 150 gr farina
  • 50 gr fecola di patate
  • 125 gr yogurt bianco a temperatura ambiente (1 vasetto)
  • 3 uova
  • 150 gr zucchero
  • 125 ml olio di semi
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • ½ bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

 

  • Per prima cosa setacciate le polveri (farina, lievito, fecola).
  • Con la planetaria o le fuste elettriche, lavorando a media velocità, montate le uova con lo zucchero, il sale, la vaniglia e la buccia grattugiata del limone fino ad ottenere un composto spumoso.
  • Aggiungete l’olio continuando a montare.
  • A questo punto passate a bassa velocità ed inserite le polveri e lo yogurt.
  • Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, trasferitelo in uno stampo imburrato e cuocete nel ripiano alto del forno preriscaldato, modalità statica, a 190°.
  • Quando vedrete che la parte centrale si è rialzata formando la tipica “cupoletta” dei plumcake, spostate o stampo nella parte centrale del forno, abbassando la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
  • Vale sempre la regola che ogni forno fa storia a sé, quindi monitorate il processo, aprite lo sportello a cottura ultimata, prova stecchino, e sfornate!
  • Fatelo raffreddare bene prima di consumarlo.
  • Per gustarlo fragrante tutti i giorni a colazione, conservatelo in una busta per surgelati chiusa con l’apposito laccetto.
Seguici su