Plumcake zafferano e marmellata di agrumi

Plumcake zafferano e marmellata di agrumi: altro giro, altra corsa. Adoro i plumcake: eccone una versione con la mia spezia preferita, lo zafferano, accostato a quelli che sono i suoi partners d’elezione: gli agrumi.

Soffice, profumatissimo, dal cuore morbido. Resistergli non si può.

 

Ingredienti

Per 6/8 persone

  • 200 gr farina
  • 125 gr yogurt bianco a temperatura ambiente (1 vasetto)
  • 2 uova
  • 100 gr zucchero
  • 125 ml olio di semi
  • 12 pistilli Zafferano Terre del Conte
  • 3 cucchiai latte
  • 10 cucchiaini marmellata di agrumi
  • buccia grattugiata di 1 limone bio
  • granella di zucchero q.b.
  • ½ bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

 

 

La sera prima:

  1. Inserite la marmellata negli stampini da ghiaccio, creando una serie di “cubetti”. Riponete in freezer per tutta la notte.
  2. Scaldate leggermente il latte e ponete i pistilli in infusione.
  • Effettuati gli steps precedenti, sarete pronte per preparare questo meraviglioso plumcake zafferano e marmellata di agrumi.
  • Setacciate le polveri (farina e lievito).
  • Con la planetaria o le fuste elettriche, lavorando a media velocità, montate le uova con lo zucchero e il sale fino ad ottenere un composto spumoso.
  • Inserite la buccia grattugiata del limone.
  • Aggiungete l’olio continuando a montare.
  • A questo punto passate a bassa velocità ed inserite le polveri e lo yogurt.
  • Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, trasferitene metà sul fondo di uno stampo imburrato.
  • Estraete la marmellata dal frezeer ed appoggiate i cubetti su tutta la lunghezza dello stampo.
  • Versate la seconda metà dell’impasto e coprite i cubetti di marmellata.
  • Spolverare la superficie con la granella di zucchero.
  •  Cuocete nel ripiano alto del forno preriscaldato, modalità statica, a 190°.
  • Quando vedrete che la parte centrale si è rialzata formando la tipica “cupoletta” dei plumcake, spostate lo stampo nella parte centrale del forno, abbassando la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
  • Vale sempre la regola che ogni forno fa storia a sé, quindi monitorate il processo, aprite lo sportello a cottura ultimata, prova stecchino, e sfornate!
  • Fatelo raffreddare bene prima di consumarlo.
  • Per gustarlo fragrante tutti i giorni a colazione, conservatelo in una busta per surgelati chiusa con l’apposito laccetto.

 

 

Seguici su