Pandoro Tradizionale

Il Pandoro tradizionale, dolce italiano delle feste, secondo la ricetta classica. Procedimento laborioso, ma di grande soddisfazione. Per chi di voi ha poco tempo da dedicare, provate a prepararlo con la ricetta del Pandoro veloce

 

Difficoltà: Media

Tempo di Preparazione: 60 minuti

Tempo di Riposo: 22 ore

Tempo di Cottura: 50 minuti

Dosi per 1 kg

Per calcolare quanto impasto dovrà contenere lo stampo del pandoro, prendete uno stampo per pandoro, appoggiatelo su una bilancia da cucina, azzerate la tara e aggiungete dell’acqua fino all’orlo. Dopodiché dividete il totale per tre e saprete il contenuto esatto di impasto che dovrà stare all’interno dello stampo.

 

Ingredienti

Lievitino

  • 50 gr farina manitoba w-350
  • 60 ml acqua tiepida
  • 10 gr miele
  • 1 rosso d’uovo a temperatura ambiente
  • 13 gr lievito di birra fresco

1° Impasto

  • 225 gr farina manitoba
  • 1 uovo intero medio a temperatura ambiente
  • 30 gr burro a temperatura ambiente
  • 25 gr zucchero semolato
  • 5 gr lievito di birra fresco
  • 15 gr acqua tiepida (per sciogliere il lievito)

2° Impasto

  • 225 gr farina manitoba
  • 100 gr zucchero
  • 2 uova intere
  • 1 pizzico sale
  • 1 baccello di vaniglia o essenza di vaniglia

 

Per la sfogliatura

  • farina 00 q.b.
  • 140 gr burro
  • Preparate il lievitino: In una ciotola mettete 60 ml di acqua tiepida e fate sciogliere il lievito, dopodiché aggiungete il rosso d’uovo e lo zucchero e amalgamate.
  • In un altro recipiente mettete la farina setacciata ed aggiungete l’impasto liquido. Amalgamate finché diventerà una crema. Coprite tutto con pellicola trasparente e fate riposare per circa un’ora in forno spento.

 

  • 1° impasto: Trascorso il tempo di riposo, estraete il lievitino dal forno e inseritelo nella planetaria. Fate sciogliere il lievito nell’acqua e aggiungetelo al lievitino; inserite l’uovo intero, lo zucchero, la farina setacciata e impastate per 10 minuti.
  • Tagliate il burro a pezzetti e inseritelo nella planetaria. Continuate ad impastare fino a quando il burro non sarà assorbito bene. Dopodiché coprite l’impasto con pellicola trasparente e rimettetelo in forno a riposare per un’ora.

 

  • 2° impasto: Dopo aver fatto riposare l’impasto, aggiungete tutti gli ingredienti per il secondo impasto: le uova, lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un’arancia, la vaniglia e la farina setacciata.
  • Impastate per circa 10 minuti o finché non si saranno amalgamati bene tutti gli ingredienti, dopodiché coprite con pellicola trasparente e mettete a riposare per tre ore in frigorifero.

 

  • Sfogliatura: Trascorso il tempo, estraete l’impasto dal frigo e mettetelo a riposare nel forno spento per circa mezz’ora, dopodiché adagiatelo su un tavolo da lavoro ben infarinato e con un matterello stendetelo cercando di ricavarne un rettangolo.
  • Disponete 140 gr di burro morbido in fiocchetti su tutta la superficie, prendete gli spigoli del rettangolo e ripiegateli verso il centro, in modo da ottenere un altro rettangolo. Come per la pasta sfoglia, ripetete questa operazione per 3/4 volte.
  • A questo punto formate una palla ripiegando gli estremi verso il centro.
  • Trasferite l’impasto in uno stampo ben imburrato e fate lievitare in forno spento per 8 ore circa.

 

  • Cottura: Preriscaldate il forno a 200° e infornate il pandoro a 170° per i primi 10 minuti, dopodiché abbassiamo la temperatura a 160° e continuiamo la cottura per altri 40 minuti. Durante la cottura, quando la superficie inizia a dorarsi, coprite un foglio d’alluminio che terremo fino al termine.

 

  • A cottura ultimata, lasciate raffreddare il pandoro nello stampo per 7/8 ore, coperto con un canovaccio. Prima di toglierlo dallo stampo, passatelo due minuti in forno caldo, in modo che si stacchi facilmente dalla forma, dopodiché spolverate con zucchero a velo, per creare una sorta di glassatura e conservate in un sacchetto di nylon per altre 7/8 ore.
  • Prima di servire, come da tradizione, spolverate con altro zucchero a velo.