Paella Catalana

 

La paella catalana è un piatto tradizionale della cucina spagnola a base di riso. Nella regione si cucinano anche la fideuada e la rossejat, entrambi piatti di pesce simili alla paella, ma con fideus, la forma di pasta più utilizzata. Sono degli spaghettini che ricordano i noodles o i capelli d’angelo.

 

Quale riso utilizzare

La varietà di riso migliore per fare la paella è il “Bomba”. Oltre a questa, sono spesso utilizzate anche altre varietà di riso come il “Bahía” e il “Senia”. Tutte e tre sono varietà di riso D.O.C. spagnolo. In Italia sono difficili da trovare e particolarmente costosi. In sostituzione, vanno bene l’Arborio, il Carnaroli e il Vialone Nano Veronese.        

 

 

Ingredienti

per 4/6 persone

 

  • 500 gr riso
  • brodo di pesce q.b.
  • 200 gr pollo
  • 500 gr cozze
  • 200 gr seppie
  • 300 gr gamberi
  • 200 gr scampi
  • 1 cipolla
  • 100 gr fagiolini
  • 80 gr piselli
  • 2 peperoni
  • 150 gr pomodori
  • 20 pistilli Zafferano Terre del Conte
  • olio EVO q.b.
  • 1 spicchio aglio
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • chorizo (facoltativo) q.b.

 

 

  • Nel brodo tiepido, inserite i pistilli di zafferano e lasciate in infusione.
  • Mettete in cottura i frutti di mare, attendete che si aprano poi spegnete il fuoco.
  • Tenete da parte qualche mollusco intero e sgusciate la rimanenza.
  • Filtrate il liquido di cottura e tenete da parte.
  • Tagliate il pollo a cubetti.
  • Preparate la paellera con olio evo e soffriggetevi la cipolla e l’aglio finemente tritati.
  • Inserite le verdure (mondate e tagliate a pezzetti) e i legumi.
  • Aggiungete i cubetti di pollo e rosolate ancora qualche minuto.
  • Inserite il riso e tostate.
  • Versate il liquido di cottura dei molluschi ancora caldo.
  • Cuocete il riso aggiungendo brodo caldo al bisogno.
  • Mescolate di tanto in tanto.
  • A ¾ della cottura aggiungete i calamari e i piselli e a seguire i gamberoni, i gamberetti, i frutti di mare.
  • Aggiustate di sale e pepe.
  • A questo punto della cottura è importante lo sviluppo del Socarrat.
  • È la parte di riso che rimane attaccata al tegame che deve risultare ben tostata, ma non bruciata.
  • Lasciate quindi il preparato in cottura, aggiungendo un filo di brodo extra fino a quando non sentirete un leggero aroma tostato.
  • A quel punto togliete dal fuoco (aggiungete eventualmente del chorizo), mescolate e servite la vostra Paella catalana.