Marmellata gourmet

 

La Marmellata gourmet è una proposta sfiziosa di confetture particolari che potrete utilizzare in preparazioni dolci o accostate a carni e formaggi. Valgono per tutte le seguenti, importantissime, regole di base:

A fine cottura, testate la consistenza del prodotto facendo cadere qualche goccia di marmellata su un piatto freddo di freezer: se scuotendo il piatto la goccia rimane soda la marmellata è pronta.

Sterilizzate i barattoli: lavate vasetti e tappi sotto l’acqua corrente. Disponete sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito, sistemate all’interno i vasetti. Distanziate i recipienti tra loro con un altro canovaccio. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda e mettetela sul fuoco. Accendete e portate a ebollizione: l’acqua deve bollire per 30 minuti. Quando mancano 10 minuti aggiungete anche i tappi. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Estraete i vasetti e i tappi, lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

Versate la marmellata ancora calda all’interno dei vasetti e capovolgeteli. Il calore aiuta a creare una chiusura sottovuoto. Una volta freddati i vasetti possono essere riposti in credenza e conservati al buio.

Happy cooking!

 

 

Marmellata di pesche e rose

Lavate un chilo di pesche, asciugatele e tagliatele in due eliminando il nocciolo. Passate le pesche al passaverdura per ottenere una purea. In una casseruola versate la polpa e 600 gr di zucchero, irrorate con il succo di mezzo limone. Portate a ebollizione a fuoco lento mescolando di tanto in tanto ed eliminando la schiuma che si formerà in superficie. Poco prima della fine della cottura, inserite gli aromi scelti: 200 gr di petali di rose (ma anche fiori di lavanda o di rosmarino, fiori pestati al mortaio o erbe aromatiche tritate finissime). Cucinate per 20 minuti ripetendo questa operazione più volte.

Marmellata di fiori d’arancio e latte

Cuocete a fuoco basso 1.3 litri di latte insieme a 1.3 kg di zucchero, 4 cucchiai di fiori d’arancio e un baccello di vaniglia per circa 50 minuti, mescolando spesso, fino a ottenere un composto cremoso.

Marmellata di pomodori

Cuocete 2 kg di pomodori tagliati a metà insieme a un kg di zucchero di canna, un baccello di vaniglia e la scorza di mezzo limone non trattato per un’ora circa. Una volta addensato, trasferite il composto bollente nei vasetti caldi che avrete precedentemente sterilizzato, quindi chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare capovolti.

 

Marmellata di rabarbaro, carote e rosmarino

Lavate 4 carote e 500 gr di rabarbaro; grattugiate le carote pelate, la scorza di un’arancia, di mezzo limone e mettete il tutto in una piccola ciotola, con 250 gr di zucchero integrale di canna e 4 rametti di rosmarino. Inserite il succo degli agrumi, un cucchiaio di estratto di vaniglia e fate riposare il composto per una notte. Il giorno successivo fate bollire il composto in un tegame per circa un’ora, continuando a mescolare di tanto in tanto per evitare la formazione di grumi. A fine cottura versare la marmellata negli appositi barattoli di vetro per confetture.

Seguici su