Glassa di aceto di mele allo zafferano

 

La glassa di aceto di mele allo zafferano è perfetta per chi ama i condimenti balsamici, ma li preferisce meno aggressivi rispetto a quelli fatti con aceto di vino rosso (come la tradizionale glassa di aceto balsamico).

Questa preparazione si abbina perfettamente a bruschette, zuppe e minestre, ripieni, formaggi (sul Parmigiano stagionato è il TOP), piatti di carne e pesce, ovviamente insalate. Dà un tocco particolare a dessert, macedonie e gelati. Perfetta per marinature.

Gli ingredienti sono facilmente reperibili, il procedimento molto semplice e relativamente veloce.

Volete preparare una crema balsamica? Aggiungete agli ingredienti 20/30 gr di amido di mais.

Preferite un’aromatizzazione diversa? Utilizzate spezie di vostro gradimento: cannella, chiodi di garofano, anice, noce moscata etc.

Conservate la glassa (o la crema) in frigo in bottiglie o contenitori di vetro, previamente sterilizzati, con chiusura ermetica. Opportunamente trattate, si mantengono per diverse settimane. Il consiglio è di prepararne quantità non esagerate.

Origini

Storicamente si interveniva sugli aceti prodotti nelle case per renderli più gradevoli, mediante aromatizzazioni con droghe, liquirizie, rosmarino, rose, vaniglia, oppure producendoli con differenti materie prime o procedure, creando nei secoli una diffusa fama per gli “aceti alla modenese”.

Nei registri delle cantine del Palazzo Ducale di Modena, compare per la prima volta nel 1747 l’aggettivo “balsamico”, per distinguere una particolare tipologia di aceti. Nel 1830 tale definizione venne ulteriormente arricchita, per cui gli aceti presenti a Corte vennero suddivisi in “balsamici”, “semibalsamici”, “fini” e “comuni”.

Ingredienti

 

  • 125 ml aceto di mele
  • 4 cucchiaini di miele millefiori bio
  • 2 cucchiaini di zucchero integrale di canna 
  • 1/2 cucchiaino di pistilli Zafferano Terre del Conte

 

  • Versate in una casseruola a fondo spesso l’aceto, il miele, lo zucchero e i pistilli di zafferano.
  • Fate sobbollire a fuoco dolcissimo per 15/20 minuti fino a che il liquido sarà ridotto di circa la metà.
  • Assaggiate per sentire se il gusto agrodolce è sufficientemente bilanciato.
  • Togliete la pentola dal fuoco quando il liquido messo sul cucchiaino lo velerà dopodiché versatelo bollente nei vostri contenitori di vetro sterilizzati.