Fiori di zucca alla ligure

I fiori di zucca alla ligure sono un piatto della tradizione. E’ prevista la cottura al forno, ma io li ho pastellati e fritti! Ho preparato una pastella a base di birra ghiacciata, farina, curcuma e sale. Ho accompagnato con un contorno di patate lesse condite con olio evo, sale, prezzemolo fresco tritato, pochissimo aglio, una spruzzata di aceto di mele. Per finire, poche gocce di olio al peperoncino.

 

Fiori di zucca alla ligure

Variazioni

Potete sostituire le zucchine con i fagiolini, oppure giocare con i sapori delle erbe aromatiche, come menta, timo e origano.

Un’altra variante? Sostituite le uova con olio di semi o di soia, oppure con un cucchiaio di yogurt greco (o di soia) ed erba cipollina. A differenza di quelli fritti, da consumare rigorosamente appena pronti, i fiori di zucca così preparati al forno o in padella possono essere gustati anche freddi, saranno comunque buonissimi.

 

 

Ingredienti

per 4/6 persone

 

 

  •     12 fiori di zucca
  •     100 gr zucchine
  •     200 gr patate
  •     100 gr fagiolini
  •     1 uovo
  •     3 cucchiai parmigiano
  •     1 mazzetto basilico
  •     olio EVO q.b.
  •     sale q.b.
  •     pepe q.b.

 

 

  • Mondate e lavate zucchine e fagiolini, poi tagliateli in pezzi più piccoli, lessateli in acqua bollente per qualche minuto e fateli scolare bene.
  • Pelate le patate e lessatele in abbondante acqua salata poi schiacciatele e unitele alle verdure precedenti.
  • Aggiungete l’uovo, il parmigiano, il basilico lavato e tritato e un paio di cucchiai di olio.
  • Aggiustate di sale e pepe e frullate tutto con il mixer.
  • Pulite i fiori lavandoli delicatamente sotto il getto dell’acqua e togliendo il pistillo all’interno poi con una sac-a-poche o con un cucchiaino, riempiteli delicatamente con il composto di verdure preparato in precedenza.
  • Richiudeteli poi sistemate i fiori su una teglia da forno precedentemente oliata e infornate a 180 °C per circa 30 minuti.
  • Sfornate i fiori di zucca alla ligure e consumateli caldi o anche freddi.