Crostata di zucca e mela

Crostata di zucca e mela: avanzi e meraviglie derivate! Avevo qualche mela e un pezzetto di zucca gialla in frigo e non volevo fare la solita torta di mele. Così, le sono giocate su una crostata buonissima (finita in due giorni). Dall’aspetto sembrerebbe fatta con le pesche e nessuno si aspetterà il sapore dolce e delicato della zucca. Non preoccupatevi: ne resteranno sorpresi e conquistati!

Ingredienti

  • pasta frolla 1/2 dose
  • 2 mele
  • 100 gr zucca
  • succo di 1/2 limone
  • 1 bustina gelatina per dolci
  • 250 ml acqua
  • 2 cucchiai zucchero
  • noce moscata (facoltativa)

 

  • Preparate 1/2 dose di pasta frolla seguendo la ricetta.
  • Stendetela su una tortiera per crostate imburrata, creando un bordo rialzato e praticando qualche forellino qua e là.
  • Riponete in frigo per almeno mezz’ora.
  • Nel frattempo prendete la zucca, privatela di buccia e semi e ricavatene la polpa, che taglierete a pezzetti regolari.
  • Trasferiteli su una placca ricoperta di carta forno e infornate a 150° per 20 minuti.
  • Ritirate e tenete da parte.
  • Sbucciate le mele, privatele di torsoli e semi ed affettatele a pezzetti regolari.
  • Trasferiteli in una ciotola, irrorate con il succo di mezzo limone, mescolate delicatamente e riponete in frigo.
  • Preriscaldate il forno a 200°.
  • Infornate la pasta frolla ad una temperatura di 180° per dieci minuti.
  • Trascorso il tempo, ritirate la frolla dal forno, appoggiate la tortiera su un piano di lavoro e decorate con le mele e la zucca a fettine e spolverate con un po’ di noce moscata, se gradita..
  • Reinserite in forno e terminate la cottura della crostata (10/15 minuti saranno sufficienti, ma in ogni caso e come sempre, controllate: ogni forno fa storia a sé!).
  • Trascorso il tempo, togliete dal forno e fate raffreddare.
  • Cominciate a preparare la gelatina di copertura: in un pentolino inserite la polvere gelificante, lo zucchero e l’acqua, diluendo il più possibile.
  • Ponete il pentolino sul fuoco  e mescoliamo per facilitare lo scioglimento delle polveri e portiamo ad ebollizione, mantenendo questo stato per 2/3 minuti.
  • Passato il tempo (il liquido risulterà fluido, opaco e biancastro), togliete dal fuoco e facciamo freddare per un paio di minuti.
  • A questo punto possiamo terminare la nostra ricetta: versate la gelatina sulla superficie della crostata e trasferite in frigo a consolidare per almeno mezz’ora.

Affettate e gustate!