Crostata al pistacchio

Crostata al pistacchio, una bontà a cui non saprete più rinunciare!

(Seguite lo stesso procedimento per la crostata di nutella!) 😉

 

 

Ingredienti

per uno stampo da 20 a 24 cm

 

 

  •     330 gr di farina 00
  •     165 gr burro a temperatura ambiente
  •     1 uovo intero
  •     2 tuorli
  •     130 gr zucchero semolato
  •     1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  •     15 gr lievito per dolci
  •     1 pizzico sale
  •     400 gr crema al pistacchio

 

 

  • Preparate la pasta frolla montando il burro con zucchero, sale e vaniglia.
  • Aggiungete infine le uova una alla volta, montando sempre con le fruste o planetaria a velocità alta fino ad ottenere un composto cremoso e compatto.
  • Inserite in una sola volta la farina e il lievito setacciati.
  • Compattate con spatola, poi con le mani spolverate di farina e trasferite su un piano di lavoro ben infarinato.
  • Impastate lo stretto necessario per un panetto omogeneo dopodiché avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per un’ora a consolidare.
  • Trascorso il tempo, ritirate il panetto dal frigo e stendete la pasta frolla su un piano infarinato ad uno spessore di 5 mm.
  • Adagiate parte della sfoglia ottenuta in uno stampo precedentemente imburrato.
  • Di seguito, tagliate via i bordi e bucate il fondo con i rebbi di una forchetta.
  • Con la pasta rimasta, preparate le strisce o altra decorazione di vostro gusto.
  • Farcite il guscio di crema al pistacchio, lasciando il bordo libero (almeno 1,5 cm) poi adagiate le strisce sulla crostata creando gli incroci, pressandone bene i bordi con un dito per togliere le parti in eccesso.
  • Riponete tutto in frigo per 1 h prima di infornare.
  • Preriscaldate il forno statico a 180° e infornate nella parte centrale.
  • Aggiungete al piano appena sopra la crostata una leccarda da forno classica: tra la crostata e la leccarda devono esserci pochi cm di spazio.
  • Questa operazione è fondamentale per creare il cuore cremoso.
  • Per i primi 20 minuti cuocete a 180° poi abbassate a 170°, spostate la crostata nella parte leggermente più bassa del forno (anche la leccarda) e lasciate cuocere per altri 8 -12 minuti.
  • Il tempo di cottura è, come sempre, indicativo e potrebbe variare da forno a forno.
  • Deve risultare una frolla dorata, ma chiara.
  • Sfornate e lasciate raffreddare per almeno 1 h prima di servire.
  • Si conserva a temperatura ambiente per 5/6 giorni.