Cocktail di gamberi

Il cocktail di gamberi, uno degli antipasti più famosi degli anni ’80, giunge fino a noi senza essere invecchiato di un giorno. Fresco e appetitoso, velocissimo da preparare, deve la sua fortuna alla semplicissima salsa Aurora che lo caratterizza. Potete variarne la ricetta base, aggiungendo i vostri aromi preferiti o cambiando la frutta di accompagnamento (ad esempio l’ananas al posto del limone). Una versione più recente vuole i gamberi non lessati, ma marinati in succo di agrumi o aceto leggero o vini bianchi secchi (qualcuno addirittura con lo champagne!). Insomma, a voi la scelta. Questo antipasto sarà sempre gradito sulle vostre tavole, specialmente in estate.

 

per 4 persone

  • 600 gr gamberi sgusciati
  • 1 cucchiaino brandy
  • 1 foglia alloro
  • 250 gr maionese
  • 80 gr ketchup
  • 4 fette di limone o lime
  • sale q.b.
  • aromi a piacere (rafano grattugiato, zenzero grattugiato, pepe, paprika etc.)
  • foglie di insalata per decorare q.b.
  • una ciotola con acqua e ghiaccio

 

  • Fate cuocere per due minuti i gamberi sgusciati, in acqua salata alla quale avrete aggiunto una foglia di alloro.
  • Scolate i gamberi e tuffateli nella ciotola con acqua e ghiaccio per qualche istante: questo bloccherà la cottura.
  • Ritirate i gamberi e adagiateli su carta forno affinché si asciughino: questo eviterà che l’acqua residua diluisca la salsa di accompagnamento.
  • Amalgamate la maionese con il ketchup, il brandy e gli aromi (se graditi) fino ad ottenere una salsa cremosa e omogenea.
  • Servite i gamberi in coppette o in coppe Martini ricoprendo di salsa e decorando con foglie di insalata e fette di limone (o lime).

 

 

Seguici su