Brodo vegetale

Il brodo vegetale si presta a numerose variazioni: potete utilizzare verdure diverse in aggiunta a quelle di base o profumarlo con erbe come timo, alloro, finocchietto o con spezie come l’anice o con ingredienti particolari come il tè o la vaniglia, a seconda del vostro gusto o della ricetta da preparare. Aggiungendo del vino bianco alla preparazione otterrete un COURT BOUILLON, ottimo per la cottura di pesce e crostacei.

Il brodo è un preparato ottenuto dalla cottura di carni, verdure o pesce, con l’eventuale aggiunta di sale, spezie e aromi. È utilizzato per preparare diversi piatti come, ad esempio, minestre, salse o risotti.

Quello di verdura è più facilmente digeribile del brodo di carne, ed è infatti utilizzato come primo alimento nello svezzamento dei neonati. Si ottiene dalla cottura di diverse verdure: sedano, carota, cipolla, zucchina e talvolta patata cotte in acqua calda. Possono essere utilizzati, in aggiunta agli ingredienti indicati, anche cannella e altre spezie, chiodi di garofano, pepe, aglio, pomodori pelati e alghe.

 

Ingredienti

Per 4 persone

 

  • 2 l di acqua
  • 1 patata media
  • 1 cipolla dolce
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • 5 g di sale grosso

  • Mettete tutte le verdure e il prezzemolo (lavati e sbucciati) in una pentola con acqua, unite il sale, ponete sul fuoco e portate a bollore.
  • Abbassate la fiamma al minimo e lasciate sobbollire per 45 minuti tenendo la pentola coperta.
  • Trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco, filtrate il brodo attraverso un colino a maglie fini (ottimo il colino cinese).

 

 

Seguici su