Balaleet

 

Il Balaleet (in arabo: بلاليط) è un piatto esotico agrodolce, tradizionale negli Stati Arabi del Golfo Persico. E’ generalmente composto da vermicelli di riso (zuccherati e insaporti con cardamomo, acqua di rose e zafferano) serviti con una frittata. Viene spesso accompagnato da contorni di cipolle o patate saltate. Il balaleet viene preparato soprattutto durante le festività islamiche di Eid-al-Fitr, come primo pasto della giornata.

Eid al-Fitr è una festa durante la quale  i musulmani, dopo i sacrifici del mese di digiuno, rendono grazie a Dio per averli sostenuti nello sforzo. La festa si celebra la mattina con una preghiera di gruppo e successivamente con visite ai parenti e amici;  doni, banchetti, elemosina ai poveri e dolci tradizionali di tutti i tipi sottolineano l’importanza dell’evento.  In questo giorno, i musulmani sono  incoraggiati a perdonare e dimenticare tutte le differenze con gli altri o le animosità che si sono verificate durante l’anno. Dopo la preghiera, le ragazze si dipingono le mani: è un modo per sentirsi unite e diverse nello stesso tempo.

 

Ingredienti

per 4 persone

 

  • 150 gr vermicelli di riso
  • 2 uova
  • 2 cucchiai zucchero
  • 6 pistilli zafferano Terre del Conte
  • 4 capsule di cardamomo
  • acqua di rose q.b.
  • olio di semi q.b.
  • sale q.b.

 

  • Frantumate le capsule di cardamomo, recuperate i semi interi e pestateli grossolanamente nel mortaio.
  • Fate cuocere i vermicelli di riso in acqua bollente con un paio di cucchiai di zucchero e un pizzico di sale.
  • Scolateli senza sgocciolarli troppo e ripassateli in padella con un filo d’olio, lo zafferano, un pizzico abbondante di cardamomo e qualche goccia di acqua di rose.
  • Nel frattempo, sgusciate le uova, conditele con un pizzico di sale, sbattetele e versatele in una padellina unta con un velo d’olio.
  • Cuocete un’omelette piuttosto bassa.
  • Dividetela in 4 spicchi e servitela sui vermicelli in porzioni individuali, spolverizzando con un po’ di cardamomo.
 

Seguici su