Baci di dama salati

 

I Baci di dama salati sono dei deliziosi biscottini salati e farciti, perfetti come antipasto, per un aperitivo o come merenda salata. La scelta della farina di frutta secca ne cambia l’aroma e la consistenza. per un tocco aromatico in più potete aggiungere all’impasto spezie o erbe aromatiche.

Farcitura

Per il ripieno affidatevi al gusto personale e alla fantasia: andranno bene ricotta, formaggio cremoso, robiola, mousse di vario genere – tonno, mortadella, salmone – oppure patè di qualsiasi tipo.

Conservazione

Conservate i baci già pronti per max un paio di giorni massimo in frigo. I gusci senza ripieno possono essere conservati in contenitori a chiusura ermetica per max una settimana. Potete congelare le sfere crude, per poi cuocerle in forno senza scongelare.

Ingredienti

per 20 baci

  • 100 gr farina 00
  • 40 gr parmigiano grattugiato
  • 60 gr pecorino grattugiato
  • 100 gr burro
  • 75 gr farina di frutta secca (mandorle, pistacchi etc.)
  • pepe nero macinato q.b.
  • sale q.b.

Per la farcitura

  • circa 450 gr di ripieno a piacere (mousse, creme, formaggi)

  • Ponete in una ciotola (o nella ciotola dell’impastatrice) la farina 00, la farina di frutta secca, il burro a tocchetti di frigorifero e lavorate fino ad ottenere una consistenza sabbiosa.
  • Unisci il resto degli ingredienti e impastate ancora fino a quando il composto risulterà compatto.
  • A questo punto avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  • Trascorso il tempo, ricavate dall’impasto circa 40 porzioni di 10 gr l’una e formate delle piccole sfere.
  • Man mano che le preparate, adagiatele una accanto all’altra su una teglia foderata con carta forno.
  • Lasciate almeno 2 dita di distanza tra le file, così da evitare che le sfere, cuocendo, si attacchino le une alle altre.
  • Riponete la teglia in frigo per 30 minuti dopodiché cuocete in forno statico preriscaldato a 175° per 15 minuti.
  • Una volta pronte, sfornate le semisfere e componete i baci spremendo sulla parte piatta di ciascuna una generosa dose di ripieno e richiudendoli con l’altra metà.
  • Proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti.