Vellutata di borlotti

La Vellutata di borlotti è una preparazione un po’ più elaborata rispetto alle vellutate di verdure. Le creme di legumi si prestano ad ogni stagione e per ogni tipo di convivio. Freschi o secchi, i legumi rappresentano una fonte naturale di proteine, se avete problemi con quelle provenienti da alimenti di origine animale, che possono affaticare l’organismo, in particolare i reni e il fegato. I legumi possono essere acquistati freschi, surgelati, secchi oppure in scatola. Se utilizzate i legumi secchi dovrete avere l’accortezza di lasciarli a bagno una notte. La ricetta è saporita e particolarmente profumata.

 

Ingredienti

per 4/6 persone

 

  • 500 gr fagioli borlotti
  • 1 scalogno
  • rosmarino q.b.
  • 2 pomodori secchi
  • 4 mandorle pelate
  • semi di finocchio q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b
  • pepe nero q.b.

 

  • Inserite i fagioli in pentola a pressione, con poca acqua e sale e cuocete per 20 minuti dal fischio.
  • Se non usate la pentola a pressione il tempo occorrente per la cottura sarà il doppio, quindi circa 40 minuti.
  • Se i legumi sono secchi e precedentemente ammollati, il tempo sarà un po’ più lungo, calcolate circa il doppio occorrente per i fagioli freschi o surgelati (ossia 40 minuti in pentola a pressione, 1 ora e 20 minuti nella pentola normale).
  • Non gettate l’acqua di cottura, la utilizzeremo come un brodo vegetale.
  • Nel frattempo, in una padella, fate leggermente tostare le mandorle tritate grossolanamente e i semi di finocchio.
  • Tenete da parte.
  • In una padella fate imbiondire lo scalogno con un cucchiaino d’olio e un goccio di acqua di cottura dei legumi.
  • Aggiungete i borlotti cotti, i pomodorini secchi tagliati a filetti e una tazza o due di acqua di cottura, a seconda di quanto volete risulti densa la vellutata.
  •  Regolate di sale e di pepe (se gradito).
  • Cuocete ancora 10 minuti e poi frullate con un mixer ad immersione.
  • Setacciate la crema al colino per renderla liscia e omogenea.
  • Servite nelle scodelle con un trito fine di rosmarino fresco e mandorle con semi di finocchio.
  • Ottimo tocco finale, un giro di olio EVO a crudo e una fetta di pane bruscata al momento.
Seguici su