Ricette con l’uovo

Ricette con l’uovo più elaborate rispetto alle basiche che trovate cliccando QUI.

Uovo marinato di Carlo Cracco

Tutto quello di cui avrete bisogno sono 3 ingredienti: rosso d’uovo (il più pulito possibile, con tutto il bianco rimosso) e un mix di zucchero e sale, in parti uguale, sufficiente a ricoprire tutto il tuorlo. Inserite il tuorlo in una piccola buchetta fatta nello zucchero e nel sale e mettere in una ciotola. Ricopritelo con il resto dello zucchero e del sale e mettete da parte almeno per 75 minuti in una stanza con una temperatura non troppo bassa. Trascorso il tempo, spazzolate via zucchero e sale e piano piano prendete il tuorlo d’uovo facendo attenzione a non romperlo. Il tuorlo può essere lasciato nel mix anche per più tempo: dopo qualche giorno noterete che si sarà solidificato e potrà essere grattugiato o tagliato con una mandolina fino fino nel piatto.

Uova alla scozzese

Mettete le uova in una pentolina d’acqua e fatele bollire per 8 minuti. Scolate e raffreddatele subito sotto il getto dell’acqua fredda. Sbucciate le uova e tenetele da parte. Preparate un piatto con le uova battute con un pizzico di sale, un piatto con qualche cucchiaiata di farina e uno con il pangrattato. In una terrina aprite le salsicce, eliminando il budello e aggiungete il prezzemolo e la salvia tritati, la senape in polvere, la scorza di limone grattugiata e un po’di sale. Mescolate molto bene per amalgamare poi dividete il composto in 8 palline di uguali dimensioni. Appiattite ogni pallina su un pezzo di pellicola di un cerchio, abbastanza grande da avvolgere un uovo. Inserite un uovo al centro di ogni disco di composto e ripiegate la pellicola trasparente in modo che la salsiccia copra l’uovo in modo uniforme. Una volta rivestite tutte le uova, passate ognuna nella farina, poi nell’uovo battuto e infine nel pangrattato, facendolo aderire bene. Ripassate nuovamente nell’uovo e nel pangrattato in modo di avere uno spessore più consistente. Friggete le uova in un tegame di olio di oliva o nella friggitrice, in almeno 8 cm di olio a non meno di 150° di temperatura. Occorrono circa 6 minuti ciascuna. Se le friggete, scolatele dall’olio con un mestolo forato e appoggiatele a scolare l’olio in eccesso sulla carta da cucina. Servite calde con la salsa bruna HP.

Potete anche cuocerle in forno.  Sistematele in una teglia da forno ricoperta di carta forno con un filo d’olio. Scaldate il forno a 220° e inserite la teglia a scaldare. Quando è a piena temperatura disponete le uova e infornate. Fate cuocere per 15 minuti e fino a quando saranno ben dorate. Poi sfornate e servite le uova alla scozzese accompagnandole con un’insalata verde e la salsa bruna HP.

Uova in cocotte

Mettete un uovo in una cocotte perfettamente imburrata, con due cucchiai di panna, sale e pepe. Coprite e lasciate cuocere in forno a bagnomaria per 6/8 minuti a 180 °C. Se preferite una cottura dell’uovo più morbida, cuoceteli per 5/6 minuti sempre a bagnomaria ma in una pentola, non in forno.

Uovo alla Benedict

  

L’uovo viene sgusciato e cotto in camicia fino a solidificarsi. La particolarità del piatto consiste nel posare l’uovo su una fetta di prosciutto cotto poggiata a sua volta su un muffin inglese. Per finire, il piatto viene condito con salsa olandese ed aromi  e verdure a piacere.

Nuvole di uova

Montate a neve gli albumi, dargli la forma di nidi che al centro ospiteranno i tuorli. Un breve passaggio in forno (5 minuti a 180°) e saranno pronte per essere servite.

Uovo crudo con tartare

In una terrina mescolate insieme la senape, un po’ di capperi, qualche goccia di salsa Worcester, un filo d’olio extravergine d’oliva e il succo di limone. Versate la salsa sulla carne tritata e amalgamate bene, condite infine con il sale e il pepe. Disponete la carne su un piatto da portata e infine servite.

Uova muffin

Montate a crema il burro con il sale, aggiungete la farina con la fecola e il lievito, i tuorli, l’albume montato a neve. Farcite a piacere. Infornate a 180° per 20 minuti.

Uovo nel toast

Praticate un foro nella fetta di pan carrè, ponete al centro l’uovo e cuocete in una padella con olio, finchè l’uovo sarà rappreso e il pane tostato.

Uova alla Monachina

Tagliate le uova sode a metà e mettetele da parte. Preparate la besciamella. Mettete a scaldare il latte e, nel frattempo, soffriggete la cipolla finemente tritata nel burro (o mescolate burro e olio). Quando è morbida, aggiungete la farina e mescolate fino a farle prendere colore (evitate di lasciarla cruda, ma fate attenzione a non bruciarla). Aggiungete il latte caldo senza smettere di mescolare, fino ad ottenere un impasto compatto ma liscio. Aggiungete sale, pepe e un po’ di noce moscata. E’ meglio fare la besciamella in un recipiente alto, dato che il passo seguente è introdurre con un cucchiaio ogni mezzo uovo, coprendolo con l’impasto e collocandolo in un recipiente. Quando sono freddi, friggete panando con uovo sbattuto e pangrattato, in abbondante olio e lasciate scolare su un foglio di carta assorbente.

Uova al bacon

La classica colazione anglosassone, che a noi può risolvere la cena: uova cotte in padella con olio e bacon, che deve risultare bello croccante (crispy).

Uova in Purgatorio

Dall’Inghilterra scendiamo fino a Napoli per chiudere questa carrellata con la ricetta dell’ovo ‘mpriatorio. In una padella ampia soffriggete la cipolla ed uno spicchio d’aglio nell’olio d’oliva. Aggiungete i pomodori pelati e fate cuocere la salsa per una decina di minuti a fuoco lento. Salare e pepare. A questo punto praticare nella salsa dei piccoli incavi che accoglieranno le uova. Rompete dentro questi incavi le uova e fate cuocere a tegame coperto un’altra decina di minuti a fuoco moderato. Attenzione a non far fuoriuscire le uova dagli incavi, la salsa non deve bollire troppo intensamente. A termine della cottura il bianco dell’albume deve risultare bello sodo, mentre il tuorlo deve restare morbido. Decorare con basilico o prezzemolo e, per chi gradisce, con un po’ di formaggio.

 

 

 

Seguici su