Tartare di orata e salmone con datterini e marinatura al passion fruit.

La Tartare di orata e salmone con datterini e marinatura al passion fruit è in piatto fresco e delizioso, perfetto per affrontare la tavola senza pesantezza,  a dispetto delle temperature estive. Leggero e gustoso, si gioca tutto sugli equilibri di dolcezza (le carni di salmone e orata) e acidità; di acidità ne ho messa un bel po’: passion fruit (o maracuja), peperone, cipollotto e pomodoro…perciò fate attenzione alle dosi!

Potete variare le verdure, per dare un tocco di colore diverso, utilizzando una concassé di peperone verde o giallo, zucchine, datterini gialli, a voi la scelta! Potete servire la tartare di orata e salmone come antipasto o come pietanza. Ho guarnito con caviale di passion fruit precedente preparato.

 

Tartare di orata e salmone con datterini e marinatura al passion fruit.

Ingredienti

per 4 persone

  • 200 gr filetto di salmone
  • 200 gr filetto di orata
  • 1 piccolo peperone rosso
  • 1 passion fruit
  • ½ cipollotto
  • 6 pomodori datterini
  • olio EVO q.b.
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.

 

 

  • Tagliate al coltello i due tipi di pesce a fettine e poi a dadini piccolissimi e tenete da parte.
  • Lavate, mondate e tagliate i pomodori datterini a concassé, salate leggermente e lasciate marinare.
  • Dopo qualche minuto, recuperate l’acqua di pomodoro che si sarà formata.
  • Lavate, mondate e tagliate anche il peperone e il cipollotto e tenete da parte.
  • Ricavate il succo e la polpa del passion fruit e filtrate.
  • Preparate un emulsione con il succo del passion fruit, sale, pepe, olio Evo e acqua di pomodoro.
  • In una ciotola capiente mescolate delicatamente l’emulsione ottenuta ai dadini di pesce e ai dadini di verdure.
  • Lasciate marinare in frigo per 10 minuti.
  • (I tempi di marinatura variano a seconda della grandezza con cui avrete tagliato il pesce e le verdure: il taglio concassé, non troppo grande né troppo piccolo, permette una marinatura veloce, senza che gli ingredienti risultino troppo “crudi” o troppo “lessati”.)
  • A marinatura ultimata, ritirate dal frigo e colate i succhi residui.
  • Assaggiate ed aggiustate di sale e pepe, se necessario.
  • Disponete un coppapasta sul piatto di portata e versate dentro la tartare di orata e salmone, compattando senza schiacciare eccessivamente.
  • Rimuovete il coppapasta e decorate a piacere con olio EVO, insalatina o frutta fresca.
  • Io ho guarnito con caviale di passion fruit.
Seguici su