Tagliatelle Primavera ovvero "di gran lunga, il più chiacchierato piatto a Manhattan".

Tagliatelle primavera

Le Tagliatelle primavera sono una pietanza delicata a base di pasta e verdura, servita, appunto, in primavera (è ricca di verdure tipiche della stagione) e nelle ricorrenze pasquali. La sua origine è molto controversa. Nel 1975, lo chef toscano Sirio Maccioni volò da New York verso la residenza estiva canadese di un nobile, italiano anche lui, desideroso di rinnovare i menù della sua casa. Maccioni, mescolando burro, panna, formaggio, con verdure e pasta creò il piatto che poi inserì nel menù del suo ristorante. La fama delle Tagliatelle primavera si estese tanto che in molti tentarono di impugnarne la paternità:  Ed Giobbi, un cuoco dilettante, sostenne di aver mostrato a Macchioni e a Jean Vergnes  (socio di Macchioni) un piatto simile e lo chef Franco Brigandi sostenne di averlo inventato per Bob Lape (giornalista televisivo, scrittore, critico ristorante e critico gastronomico) durante una trasmissione culinaria. Fu così che una semplice combinazione di verdure e pasta, fu salutato come “di gran lunga, il più chiacchierato piatto a Manhattan”. Per carità. ora io non voglio dire… Buone son buone, ma… Much ado about nothing, in my opinion  :mrgreen: Io ho omesso la panna originale, per farne una versione meno paludata e più light… Speriamo di non incappare nell’ira degli eredi dell’inventore del piatto… Happy cooking e buon appetito!

 

 

Ingredienti

per 4 persone

 

  • 350 gr tagliatelle
  • 150 gr piselli sgranati
  • 150 gr punte di asparagi
  • 150 gr zucchine piccole
  • 2 porri
  • 1 limone
  • 50 gr burro
  • 50 gr parmigiano grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

  • Tagliare a pezzetti gli asparagi, la parte bianca dei porri, le zucchine.
  • In una padella larga rosolare nel burro a fuoco basso porri e zucchine finché saranno morbidi.
  • Salate e pepate.
  • Scaldate acqua salata per cuocere la pasta, ma all’ebollizione versare dapprima i piselli e, dopo 7/8 minuti, unire gli asparagi.
  • Lasciate cuocere per altri 7/8 minuti e aggiungete la pasta.
  • Quando questa sarà al dente, scolate tutto.
  • Nel frattempo, grattugiate la scorza ben lavata del limone e spremetene il succo.
  • Versate le verdure nella padella e aggiungere anche la pasta con i piselli e gli asparagi.
  • Saltare a fuoco vivo mescolando e unendo metà del succo di limone.
  • Inserite il prezzemolo e l’erba cipollina tritati e il formaggio grattugiato.
  • Impiattate e spolverate con la buccia di limone grattugiata.
  • Servite subito.
Seguici su