Spatzle con frutti di mare al nero di seppia

Gli Spatzle con frutti di mare al nero di seppia sono una preparazione che coniuga ingredienti di terra e ingredienti di mare. La nota minerale degli spinaci viene contrastata dalla sapidità delle cozze e del nero di seppia, reso vellutato dal roux. I gamberi regalano al piatto il giusto tocco di dolcezza che bilancia il piatto. Una ricetta che spicca per originalità e per varietà di sapori, definiti e particolari. Alla vista, si presentano colori decisi e delicati, per un simpatico contrasto cromato. I profumi sono quelli dell’orto e del mare. Nessun senso viene lasciato privo di stimoli e il viaggio si conclude con la soddisfazione del palato. Se volete preparare gli spatzle, gnocchi tipici del Trentino e del Sud Tirolo, avrete bisogno dell’apposito utensile che troverete nei negozi di articoli casalinghi; altrimenti, li trovate già pronti nei banchi frigo dei supermercati. Buon appetito!

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 500 gr Spatzle
  • 250 gr cozze e gamberi
  • prezzemolo q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 8 gr nero di seppia
  • 50 gr burro
  • 50 gr farina

 

  • Preparate gli spatzle.
  • Pulite il pesce a perfezione.
  • In una padella, fate aprire le cozze.
  • Una volta aperte, aggiungete olio, prezzemolo intero e uno spicchio d’aglio.
  •  Unite i gamberi e fate rosolare il tutto, aggiustando di sale.
  • Sfumate con il vino e fate evaporare.
  • Scolate i gamberi e le cozze e tenete da parte il fondo di cottura, togliendo l’aglio e il prezzemolo appassiti.
  • In un piccolo padellino, posto su fuoco dolce, preparate un roux con il burro e la farina.
  • Appena è imbiondito, unite il fondo di cottura, il nero di seppia e amalgamate bene.
  • Nel frattempo, mettete a bollire abbondante acqua salata.
  • Appena giunge a bollore, tuffate gli spatzle.
  • Quando vengono a galla, sono cotti.
  • Scolateli e conditeli con il roux al nero.
  • Impiattate aggiungendo i gamberi, le cozze e un filo d’olio.
Seguici su