Spaghetti di soia con trota affumicata in salsa di ostriche

Gli Spaghetti di soia con trota affumicata in salsa di ostriche sono un piatto di ispirazione orientale con contaminazioni decisamente umbre: ho voluto unire il flavour tipicamente cinese delle salse di soia e di ostriche alla regionalità dei filetti di trota affumicata. Ho preferito gli spaghetti di soia per accontentare mia figlia che ne va matta, ma potete tranquillamente utilizzare uno spaghetto tradizionale (che cuocerete in maniera tradizionale, ovviamente! Acqua bollente salata e ritirati al dente!)  o, per restare in tema, uno spaghetto di riso o i noodles (per le cotture, seguite le indicazioni riportate sulla confezione). E’ una ricetta semplice, sana e gustosa, perfetta per ogni occasione.

 

 
Ingredienti
per 2 persone
  • 180 gr spaghetti di soia
  • 150 gr trota affumicata (tagliata a filetti)
  • 1 manciata spinaci
  • 1 cipolla media
  • 1 zucchina piccola
  • 2 cucchiai olio di semi di arachidi
  • 2 spicchi aglio
  • 4 cucchiai salsa di ostriche
  • 3 cucchiai salsa di soia
  • 1 cucchiaio zucchero di canna
  • coriandolo fresco tritato (facoltativo)
  • Mettete gli spaghetti di soia in acqua calda (seguite le eventuali indicazioni di cottura riportate sulla confezione).
  • In una padella, scaldate l’olio e aggiungete l’aglio.
  • Aggiungete le verdure affettate e tritate, 1 cucchiaio di salsa di soia e 2 cucchiai di salsa di ostriche.
  • Mescolate e fate appassire.
  • Aggiungete gli spaghetti scolati, 2 cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di salsa di ostriche, lo zucchero di canna e fate saltare il tutto in padella, amalgamando bene.
  • Aggiustate la sapidità con altra salsa di soia solo se necessario.
  • Se gli spaghetti risultassero troppo secchi e duri, correggete aggiungendo con un po’ di acqua (procedete pian piano con circa 10 ml di acqua alla volta e continuare la cottura a fuoco alto, fino a che non diventano del tutto morbidi).
  • Inserite i filetti di trota e saltate per 2/3 minuti.
  • Togliete dal fuoco, impiattate e guarnite con coriandolo fresco tritato (non esagerate perché ha un sapore spinto).

 

 

Seguici su