Sapone fatto in casa

La preparazione del Sapone fatto in casa era una sorta di rituale invernale che seguiva l’inevitabile mattanza del maiale di famiglia. Intorno al nobile sacrificato ruotava tutta la vita di campagna e pochi erano in realtà i fortunati che potevano permettersi di allevarlo. Il maiale rappresentava, per i miei nonni, il sostentamento di un anno intero. Tanto dovevano durare le scorte di carne, lardo, salumi. Ed era vero che non si buttava nulla, tanto che proprio con gli scarti della macellazione veniva confezionato questo sapone grezzo, utilizzato per il corpo come per il bucato. Me lo ricordo perfettamente, messo a stagionare in vecchi paioli anneriti, con il suo colore beige chiaro e un odore particolare ma non sgradevole. Le tecniche moderne ci permettono di realizzare uno splendido sapone fatto in casa, impiegando oli vegetali preziosi, arricchiti di essenze profumate, che daranno un tocco personale a questa preparazione. E dopo un bel bagno col vostro sapone, nutrite la pelle con un Olio corpo personalizzato e particolare!

 

Ingredienti e attrezzature

  • 1 kg grassi/oli di origine animale o vegetale (per me olio d’oliva)
  • 130 gr soda caustica
  • 300 gr acqua
  • 3 pentole capienti in acciaio
  • termometro da cucina
  • mestoli lunghi in legno o acciaio
  • canovacci 
  • bilancia
  • indumenti protettivi

 

  • Preparate il sapone in una zona della casa ben areata e ventilata: la soda reagendo produce vapori caustici molto pericolosi.
  • Indossate guanti di gomma spessa, mascherina, camice.
  • Versate con cautela la soda nell’acqua, facendo estrema attenzione a non schizzarvi: la soda è corrosiva.
  • Mescolate lentamente e con cautela la soluzione di soda e acqua con il cucchiaio di legno, per permettere alla soda di sciogliersi completamente: la reazione chimica della soluzione farà arrivare il liquido ad una temperatura di circa 80°.
  • A questo punto coprite il contenitore e lasciatelo raffreddare in un luogo riparato.
  • Nel frattempo, mettete una pentola di acciaio sulla bilancia  e pesate 1 chilo di olio di oliva.
  • Trasferite la pentola sul fuoco e mescolate fino a quando l’olio non avrà raggiunto la temperatura di 45°.
  • A temperatura raggiunta, versate la soda lentamente nel contenitore dell’olio e mescolate i due composti con un mestolo per emulsionarli.
  • Quando il composto avrà una consistenza cremosa potrete aggiungere aromi e profumi di vostro gusto, per personalizzare la miscela: oli essenziali, petali di fiori, erbe aromatiche, coloranti naturali.
  • Versate il composto in stampini (di plastica o in silicone) e coprite con dei canovacci in modo che conservino il calore più a lungo possibile.
  • Lasciate raffreddare per almeno 48 ore, poi togliete il sapone ormai formato dagli stampini.
  • Per ottenere un sapone di qualità occorre farlo essiccare in luogo fresco ed asciutto stagionare per almeno 8 settimane.
  • Trascorso il tempo di stagionatura, utilizzate il vostro sapone fatto in casa.

 

 

Seguici su