Sangria bianca, bevanda alcolica tipica della Catalogna.

Sangria bianca

La sangria bianca è una fresca bevanda alcolica tipica della Catalogna, una versione chiara della classica sangria spagnola. Un cocktail fresco e leggero arricchito con frutta e spezie, ideale per l’estate. L’ingrediente principale resta sempre il vino, in questo caso un prosecco o un vino dal sapore fruttato, arricchito con vodka e frutta di stagione come melone, pesca, oppure frutti di bosco, oltre all’aggiunta di succo di limone e d’arancia e spezie, come cannella e chiodi di garofano, per rendere questa fresca bevanda alcolica ancora più squisita. E’ un cocktail dolce, profumato e dissetante, ideale per accompagnare un pranzo o una cena estiva o da servire come fresco aperitivo.

La sangria (in spagnolo sangría) è una bevanda alcolica a base di vino, spezie e frutta, originaria della Penisola iberica. Della sangria esistono varie ricette, a seconda delle regioni. Comunemente la sangria viene realizzata con il vino rosso, mentre nella Catalogna viene creata con vini spumante o bianchi (sangria de cava). In origine questa bevanda alcolica e dolce era servita tra i contadini portoghesi, i quali la denominarono col nome sangria, per il colore simile per l’appunto al sangue.

Potete variare la frutta da utilizzare secondo i vostri gusti e le vostre preferenze. Regaliamoci un anticipo di estate con questa bevanda gustosa e semplice da preparare!

 

Ingredienti

  • 800 ml pinot grigio
  • 80 ml triple sec
  • 1  limone tagliato a fette sottili
  • 1 arancia tagliata a fette sottili
  • 1/2 bottiglia spumante
  • 2 cucchiai sciroppo d’acero

 

  • Tagliare l’arancia ed il limone a fettine sottili.
  • Unire la frutta a fette con il vino, lo sciroppo d’acero ed il triple Sec.
  • Tenere la sangria in frigo per un minimo di 2 ore prima di servire ed aggiungere lo spumante ghiacciato subito prima di farlo.
  • Se pensate di servire la sangria bianca in tempi diversi aggiungete ogni volta un poco di spumante fresco, che manterrà le bollicine al punto giusto.
Seguici su