Salsa norcina

La salsa norcina si compone di due eccellenze dell’Umbria: il tartufo e le lenticchie. La lenticchia è il legume più antico, se ne trovano riferimenti persino nella Bibbia. Originaria della Mesopotamia, oggi è coltivata in tutto il mondo. Le lenticchie si trovano sul mercato per lo più essiccate e quindi sono consumabili in ogni momento dell’anno. Pur nascendo come pietanza povera, dato il loro basso costo e l’alto valore nutritivo (sono fra i legumi più nutrienti e ricchi di proteine, fosforo e ferro), sono diventate simbolo di ricchezza e fertilità, tanto da renderle piatto tradizionale e propiziatorio nei cenoni di Capodanno. Il tartufo è la gemma nera del territorio: saporito, profumato ed avvolgente, dona subito un tocco elegante ai vostri piatti. Con questa salsa potete preparare crostini, bruschette, pasta, risotti e polenta. Potete accompagnarla a pietanze di carne e di pesce, ma sarà ottima anche sulle uova. Interessante se aggiunta alle zuppe, alle quali darà cremosità e raffinatezza.

Ingredienti

Per 4 persone

  • 300 gr lenticchie
  • ½ cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 100 gr tartufo nero o scorzone
  • 2 spicchi d’aglio
  • pepe nero macinato o peperoncino q.b.
  • 1 cucchiaio di pasta di acciughe
  • olio EVO q.b.

 

  • Lessate le lenticchie per 40 minuti.
  • Nel frattempo, preparate un soffritto con olio, aglio, cipolla, pepe (o peperoncino) e una volto rosolato, togliete l’aglio.
  • Aggiungete il passato di lenticchie, amalgamate e passate al mixer, fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Setacciatela per togliere eventuali residui delle bucce di lenticchie e delle fibre vegetali.
  • Pulite bene i tartufi, asciugateli e ponete sul fuoco un pentolino con l’olio, uno spicchio d’aglio e la pasta d’acciughe.
  • Appena l’aglio diventa dorato, toglierlo dal fuoco e versare il tartufo grattugiato insieme al sale e a un pizzico di pepe.
  • Cuocete per qualche minuto, poi incorporate il tartufo alla crema di lenticchie.
  • Mescolate la salsa e servite.
Seguici su