Risotto alle rose

Questo risotto alle rose dal sapore delicato è ottimo anche come contorno di piatti di pesce bianco, salmone, carni bianche. Il profumo e la ricercata semplicità di questa ricetta affascineranno voi e i vostri commensali. A me piace molto portare un tocco di primavera in tavola e penso sia bello condividerla cogli ospiti. La storia dell’utilizzo dalla rosa in cucina affonda le sue radici nell’antichità. Classica della tradizione pasticcera è la gelatina di rosa o la marmellata di rose e violette. Tutte le rose producono fiori adatti a essere utilizzati in cucina. Naturalmente ci sono rose che hanno solo 5 petali, altre che arrivano e spesso superano i cento petali per fiore. Naturalmente conviene utilizzare le rose con tanti petali al fine di disporre di una maggiore quantità di materia prima. Ci sono rose che hanno un profumo notevole e persistente, altre non profumano affatto o hanno un profumo di poca durata, altre ancora emettono un “odore” a volte persino spiacevole. Conoscere le rose è fondamentale al fine di ottenere buoni risultati. Più il profumo è intenso, più la pietanza risulterà profumata: calibrate la scelta della rosa più adatta alla ricetta che intendete preparare. Ricordate che per potere utilizzare i fiori delle rose è necessario che non abbiano subìto alcun trattamento con sostanze chimiche o essere state esposte a smog eccessivo, scarichi aerei, polveri sottili. Prediligete quelle di cui potete controllare la provenienza o rivolgetevi a dei negozi specializzati.

Ingredienti

per 2 persone

  • 200 gr riso Carnaroli
  • 200 gr petali freschi di rose molto profumate
  • 50 ml vino bianco
  • 1 piccola cipolla
  • brodo vegetale q.b.
  • burro q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • pistacchi tritati q.b.

 

  • Portate ad ebollizione il brodo vegetale precedentemente preparato e tuffatevi 100 gr di petali di rosa.
  • Lasciate in infusione per almeno 10 minuti, poi colate.
  • Fate appassire in un tegame la cipolla a fettine, poi insaporitevi e tostate il riso.
  • Sfumate con il vino e fate evaporare.
  • Bagnate con un poco di brodo vegetale, fate restringere, quindi portate a termine la cottura aggiungendo via via il brodo necessario.
  • Regolate di sale e mantecate con burro e parmigiano.
  • Unite i restanti petali di rosa tagliati sottili (se non siete troppo esperte con il coltello, potete utilizzare la forbice da prezzemolo) solo poco prima di portare in tavola, tenendone da parte qualcuno intero per decorare i piatti.
  • Spolverate di pepe e pistacchi e servite.
Seguici su