Ravioli cinesi: i passaggi per un antipasto appetitoso ed esotico!

Ravioli cinesi

Le quattro tipologie principali di ravioli cinesi sono: jiaozi, xiaolongbao, shiuijao e laoshujiao. La tipologia jiaozi prevede trito di maiale, cavolo cinese, radice di zenzero ed erba cipollina tagliata finemente. Per la tipologia xiaolongbao servono gamberi tritati al coltello, mentre per gli shiuijao trito di manzo, rapa bianca bollita e zenzero tagliati finemente. Infine, per il tipo laoshujiao bisogna tritare finemente carote, sedano, funghi e tofu. In caso di allergie ai funghi, si consiglia l’utilizzo della verza.

Per realizzare i ravioli cinesi occorre preparare l’impasto: una volta steso, bisogna ricavare dei dischi con un ring circolare e stendere la parte più esterna della circonferenza, lasciando il centro più spesso.

Questo accorgimento serve per far sì che il raviolo non si rompa in fase di cottura a causa dell’umidità del ripieno. Dopodiché si procede alle chiusure.

Preparate prima il ripieno: la pasta si seccherebbe troppo.

L’ultima indicazione riguarda la cottura nella classica vaporiera: il tempo varia da raviolo a raviolo.

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 250 gr farina 00
  • 50 gr trito di maiale
  • 50 gr cavolo cinese
  • 1 radice zenzero
  • 20 gr erba cipollina
  • 50 gr gamberi
  • 50 gr trito di manzo
  • 50 gr rapa bianca
  • 50 gr carota
  • 50 gr sedano
  • 50 gr funghi 
  • 50 gr tofu
  • olio EVO q.b.
  • salsa di soia q.b.

 

  • Preparate i 4 ripieni.
  • Per gli jiaozi mescolate il trito di maiale, il cavolo cinese finemente tritato, un pezzo di radice di zenzero e l’erba cipollina tagliata finemente.
  • Per gli xiaolongbao pulite i gamberi, privateli del carapace e batteteli al coltello.
  • Per gli shiuijao, mescolate il trito di manzo, la rapa bianca precedentemente bollita per qualche minuto e un pezzo di radice di zenzero tagliati finemente.
  • Per gli laoshujiao, tritate finemente le carote, il sedano, i funghi e il tofu.

 

  • Aggiustate la sapidità dei ripieni con della salsa di soia.
  • Lavorate la farina con 150 ml di acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.
  • Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare per 5-10 minuti.
  • Trascorso il tempo, stendete la pasta con il matterello e dosate i ripieni: per ognuno di essi occorre circa un cucchiaio di ripieno.
  • Tagliate la pasta con un anello circolare, realizzando 16 ravioli e procedete con le relative chiusure:

 

  1. per lo jiaozi, una mezza luna con piccole pieghe;
  2. per lo xiaolongbao, dei fagottini avvolti in alto;
  3. per lo shiuijao una mezza luna senza con il lembo superiore schiacciato;
  4. per i laoshujiao un ovale con piccole pieghe sul centro, ottenute piegando i lembi dell’impasto intorno ad un dito.

 

  • Preparate la vaporiera e cuocete i ravioli quando il vapore è attivo: 8 minuti per quelli di maiale, 7 per quelli di gamberi e 6 per quelli di manzo e quelli vegetariani.
  • Servite accompagnando con salsa di soia o salsa agrodolce.
Seguici su