Pretzel 

Il Pretzel o brezel è un tipo di pane molto popolare tra le popolazioni di lingua tedesca, diffuso soprattutto in Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige. A seconda delle regioni, viene detto anche Laugenbrezel, PretzelPretzl, Breze o Brezn. A Monaco di Baviera accompagna tradizionalmente il Weißwurst  (wurstel bianco a base di carne di vitello, maiale e spezie) insieme alla senape dolce. La sua origine si colloca nei monasteri del sud della Francia e del nord Italia, intorno al 610, dove i monaci producevano con i resti dell’impasto delle striscioline che ricordavano le braccia di un monaco incrociate a mo’ di preghiera. I tre buchi che si formavano, rappresentavano la Santissima Trinità. I monaci davano i brezel come premio ai fanciulli che imparavano a memoria versi e preghiere della Bibbia. Furono chiamati per tal motivo pretiola, ovvero ricompensa, e poi italianizzati come brachiola. In seguito i pretiola attraversarono le Alpi e in Germania divennero conosciuti come Brezel. Prima consumati mezzi crudi, divennero tostati grazie a un fornaio che si addormentò sul posto di lavoro. Si dice che fossero augurio di fortuna, prosperità e completezza spirituale. Divennero anche cibo pasquale in Germania nel 1450.

 

Ingredienti

per 8/10 porzioni

• 500 gr farina Manitoba (o farina 0)
• 270 ml acqua tiepida
• 30 gr burro morbido
• 10 gr sale fino
• 1 cucchiaino zucchero semolato
• 10 gr lievito di birra
• sale grosso o sale a fiocchi per la superficie 


Per la soluzione di bicarbonato

• 1 l  acqua
• 8 cucchiaini bicarbonato di sodio
• 2 cucchiaini sale 

 

  • Disponete la farina in una ciotola, formate una conca al centro e sbriciolatevi il lievito.
  • Aggiungete lo zucchero e una parte dell’acqua tiepida.
  • Mescolate velocemente acqua e lievito e lasciate riposare per circa 15 minuti: il lievito si attiverà e formerà un composto schiumoso e gonfio.
  • Aggiungete la restante acqua tiepida e iniziate ad impastare. Potete effettuare questa operazione anche con l’aiuto di una planetaria dotata di gancio impastatore.
  • Unite il sale fino e il burro morbido continuando a impastare per almeno 10 minuti.
  • L’impasto dovrà risultare liscio, elastico e omogeneo.
  • Ponetelo in una ciotola e lasciate riposare, coperto da un canovaccio fino al raddoppio di volume.
  • Una volta raddoppiato, dividete l’impasto in 8/10 pezzi.
  • Formate quindi un cordoncino lungo 50 cm, lasciando le estremità più sottili.
  • Date al  pretzel la classica forma annodata piegando in due il cordoncino.
  • Create un nodo lento incrociando per due volte le due estremità e ripiegandole sul bordo, premendo leggermente.
  • Disponete i pretzel su una teglia coperta con un foglio di carta forno e lasciateli riposare, coperti con un telo, per 20 minuti.
  • Metteteli a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Togliete i pretzel dal frigorifero e portate a ebollizione 1 litro di acqua a cui avrete aggiunto il sale e il bicarbonato.
  • Immergete i pretzel nella soluzione bollente e lasciateli cuocere per 30 secondi.
  • Toglieteli con una schiumarola e adagiateli su una teglia coperta da carta forno.
  • Spolverizzate con fiocchi di sale o sale grosso leggermente tritato.
  • Fate cuocere in forno statico ben caldo a 200°C per circa 25 minuti, finchè saranno dorati e croccanti.

 

Seguici su