La ricetta è tipica del centro Italia. Per tutte le preparazioni della tradizione esistono infinite varianti. Io, come sempre, attingo alla tradizione della mia famiglia.

Torta dolce di Pasqua

  •  600 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di burro (o strutto)
  • 16 g di lievito di birra secco
  • 4 uova
  • 100 ml di acqua
  • un pizzico di sale
  •  la scorza di un’arancia e di un limone grattugiata
  • cannella in polvere, uno cucchiaio
  • un po’ di noce moscata grattugiata
  • 1 cucchiaino di aroma naturale di mandorla amara
  • 2 cucchiaini di aroma naturale di vaniglia

 

Per la glassa

  • Un albume di uovo
  • Zucchero a velo un cucchiaio
  • Zuccherini colorati per decorare

 

Procedimento

Mettere tutti gli aromi e i liquori insieme, unite all’acqua, il lievito in polvere con 2 cucchiaini di zucchero e aspettate fino a che non si sia formata una schiuma abbondante.

Pre-impasto

Mescolate 100 gr di farina con il lievito sciolto nell’acqua tiepida e mettete a riposare per circa mezz’ora in luogo caldo in una ciotola coperta.

Impasto

  • Prendete le uova e montatele bene con lo zucchero.
  • Riprendete il panetto, mettetelo nella ciotola dell’impastatrice e versateci sopra le uova montate, il sale, la farina rimanente e fate amalgamare bene a velocità medio-bassa.
  • Unite gli aromi all’impasto e amalgamate.
  • Quando l’impasto sarà ben mescolato unite il burro morbido e attendete che venga assorbito completamente.
  • L’impasto sarà molto lento e si attaccherà al gancio senza però incordarsi.
  • Lasciate riposare 45 minuti in luogo caldo coprendo la ciotola con un panno.
  • Riprendete l’impasto e rovesciatelo su un piano un po’ unto e cercate di formare una palla.
  • Metterla nella pentola di alluminio tipica della pizza di Pasqua, dopo averla imburrata e infarinata: base inferiore cm 15, base superiore cm 21, altezza 10 cm circa.
  • Riponete di nuovo l’impasto in luogo caldo e aspettate che lieviti arrivando al bordo superiore della pentola.

 

Cottura

  • A fine lievitazione estraete la teglia, accendete il forno a 190° statico (tenete la leccarda) e lasciate che si infuochi con lo sportello semiaperto.
  • Infornate la pentola e versate sul fondo del forno (leccarda) un bicchiere di acqua, chiudendo velocemente lo sportello.
  • L’acqua a contatto con la superficie infuocata si trasformerà in vapore, mantenendo il giusto grado di umidità all’interno del forno.
  • Fate cuocere per 45 minuti circa. Non aprire lo sportello del forno fino alla fine della cottura.
  • Fate la prova stecchino.

 

Decorazione

  • Lasciate raffreddare la torta molto bene, sbattete energicamente l’albume d’uovo con lo zucchero a velo, finché non sarà ben montato.
  • Spalmate la superficie della torta con questa glassa e spolverate di zuccherini colorati.
  • Attendete che solidifichi.

 

La torta è pronta!

Avanzata la torta di Pasqua? Affettatela e passatela al grill per pochi minuti, poi spolveratela di zucchero a velo. Potete gustarla a colazione! Oppure potete fare queste golose

“Polpettine” di pizza dolce e ricotta con granella di frutta secca

  • 4 fette di pizza dolce
  • 200 gr di ricotta fresca
  • 2 cucchiai di liquore maraschino
  • Granella di frutta secca (pistacchi o nocciole o altro, secondo gusto)

 

  • Sbriciolate in una ciotola le fettine di pizza dolce, aggiungete 200 g di ricotta,  2 cucchiai di liquore e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Prendete delle noci di impasto, modellatele a forma di pallina (diametro di circa 5-6 cm) e fate una panatura di frutta secca.
  • Mettete queste “polpettine” a riposo nel frigo per almeno due ore.
  • Servite!

 

 

 

 

 

Seguici su