Pincinelle di pasta di pane, pasta fresca tipica delle Marche.

Pincinelle

Le Pincinelle, un tipo di pasta fresca fatta in casa, sono tipiche della tradizione delle Marche e vengono preparate con la pasta del pane che un tempo veniva messa da parte proprio dalla preparazione di quest’ultimo. Vengono chiamate in modi diversi a seconda della zona di provenienza: cordelle, pencianelle,pence, monfricoli o surci. Sono parenti strette dei Pici toscani. Si differenziano da questi ultimi per l’assenza di uova nell’impasto. Come per qualunque ricetta della cucina povera, si accompagnano a ragù robusti a base di maiale, ma sono buonissimi anche in brodo, con legumi, con funghi, con formaggi, con sughi di verdure, a seconda della disponibilità della dispensa e della stagionalità. Non mi risultano formati di pasta simili nella tradizione umbra, ma se mi sbaglio, segnalatemeli! In casa mia, la pasta del pane avanzata, oltre che per fare questo tipo di pasta per primi piatti, veniva stesa e tagliata a rettangoli, che poi finivano fritti e spolverati si sale o zucchero: una bontà semplice che ha il sapore dell’infanzia.

Ingredienti

  • 200 gr farina 00
  • 100 gr lievito madre idratato al 50%
  • 100 ml acqua
  • sale q.b.
  • Se preferite potete utilizzare il lievito di birra al posto del lievito madre

 

  • Impastate tutti gli ingredienti dopo aver amalgamato il lievito con l’acqua.
  • Ottenuto un impasto liscio, omogeneo ed elastico, mettetelo in una terrina, copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare in ambiente tiepido fino al raddoppio del volume (se si usa il lievito madre occorreranno circa 3-4 ore; se si usa il lievito di birra occorrerà circa un’ora).
  • Trascorso il tempo, prendete l’impasto e stendetelo (su un piano di lavoro infarinato) ad uno spessore di circa 5 mm.
  • Tagliatelo a striscioline larghe  3 mm e  arrotolatele sul piano ad una lunghezza di 10 cm circa.
  • A questo punto le Pincinelle sono pronte.
  • Lasciatele riposare un po’ e poi cuocetele in acqua bollente salata.
  • Saranno cotte in 2 minuti.
  • Scolatele e conditele con un sugo di vostro gradimento.
  • Tradizionalmente vengono accompagnate da un ragù rosso di maiale e una spolverata di pecorino.

 

 

Seguici su