Pasta Brik

La Pasta Brik una specialità tunisina e nordafricana (detta anche malsouka), molto simile alla pasta fillo: è una sfoglia leggerissima utilizzata nella cucina araba, nordafricana, libanese. La pasta brik, o sfoglia brik, viene utilizzata sia per le ricette salate, farcita con infiniti ingredienti (carni, verdure, pesce, formaggi) che per le ricette dolci. Fare questa pasta in casa è abbastanza difficile, la ricetta non è molto complicata, ma il procedimento risulta un po’ complesso. Vi occorreranno due pennelli da cucina e una padella per crepes.

Ingredienti

  • 150 gr farina 00
  • 50 gr semola fine
  • 350 gr acqua fresca
  • 1 cucchiaino sale
  • olio di semi q.b.
  • padella per crepes
  • 2 pennelli da cucina (uno grande e uno piccolo)

 

 

  • Versate la farina in un recipiente medio e aggiungete della semola molto fine, e per renderla tale, passatela nel frullatore per qualche istante e alla massima velocità.
  • Versate nel recipiente dell’acqua fredda.
  • Aggiustate con un pizzico di sale fino, meglio se integrale.
  • Mescolate tutto senza formare grumi.
  • Se ce ne fossero, rimediate filtrando il composto un po’ alla volta con un colino a maglia fine.
  • Dovrete ottenere un impasto molto morbido e fluido, che farete riposare per un’ora a temperatura ambiente.
  • Prendete la padella per crepes e ungetela con il pennello piccolo, usando poco olio di semi.
  • Mettete a scaldare.
  • Quando la piastra sarà ben calda, utilizzate il pennello più grande per cospargere la superficie con un sottile strato d’impasto.
  • Togliete velocemente la padella dal fuoco e spennellate sopra al primo un secondo velo di impasto.
  • Rimettete sul fuoco e ripetete questa operazione per almeno altre due volte.
  • Quando vi accorgete che il disco di pasta diventa bianco, sollevate i bordi con la punta di un coltello o con una spatola.
  • Se si stacca è pronto, adagiatelo su di un canovaccio pulito.
  • Continuate con questi passaggi sino ad esaurimento dell’impasto e ungete ogni volta la padella prima di procedere con il nuovo dischetto.
  • Li potrete poi farcire in tantissimi modi, arrotolandoli o con la tipica forma a triangolo, oppure creando dei fagottini.

 

Seguici su