Il Moretum, preparato con pecorino piccante e sedano, era un condimento tipico dell’antico popolo etrusco, che lo utilizzava per accompagnare piatti salati e può essere considerato un antenato del pesto tradizionale.

Columella (I secolo d. C.), nel “De re rustica” illustra come preparare il moretum:

“Metti in un mortaio satureia, menta, ruta, coriandro, sedano, porro che si può facilmente tagliare o, se non ce n’è, cipolla verde, foglie di lattuga, foglie di ruchetta, timo verde o nepitella, poi anche puleggio verde e formaggio fresco e salato. Pesta tutto insieme e versaci un po’ di aceto pepato. Dopo aver messo questa mistura in un piattino, versavi sopra dell’olio.

Altrimenti: dopo aver pestato le erbe prima citate, pesta noci sgusciate per quanto ti parrà che bastino, mescolavi un po’ di aceto pepato, poi versa sopra olio.

Altrimenti: insieme con le erbe prima citate pesta sesamo leggermente tostato. Allo stesso modo mescola un po’ d’aceto pepato  e poi versaci sopra olio.

Altrimenti: tagliuzza minutamente e pesta formaggio della Gallia o di qualsiasi tipo vorrai, pinoli se ne avrai a sufficienza o, in caso contrario, nocciole tostate dopo aver tolto la pelle o mandorle, allo stesso modo nella misura giusta versaci olio e aggiungi un po’ di aceto pepato, mescola bene e versa dell’olio sul composto. Se non ci saranno erbe verdi pesta, insieme col formaggio, puleggio secco o timo o origano o satureia, aggiungi aceto pepato e olio. Tuttavia queste erbe secche, in assenza delle altre, possono essere mescolate singolarmente col formaggio.”

 

C’è chi lo ritiene addirittura una variante del garum, salsa che per gli antichi patrizi romani era il condimento per eccellenza, così preparato:

Ingredienti
Menta, ruta, coriandolo, finocchio, ligustico (sedano di montagna), pepe, miele, pasta d’acciughe, formaggio pecorino, aceto.

Frullate gli ingredienti verdi con il pepe. Grattugiate del pecorino, mescolate alla parte verde, aggiungete un cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di aceto, 3 cucchiaini di pasta d’acciughe. Impastate,  formate una palla e conservate a temperatura ambiente per almeno 1 giorno prima di servire.

 

Non so se le ricette originali incontrerebbero il gusto odierno. :mrgreen:  Nel dubbio, eccovi la nostra ricetta.

 

 

Ingredienti

  • 3 spicchi aglio
  • 200 gr pecorino romano grattugiato
  • 50 gr noci
  • 5 gambi sedano 
  • qualche foglia di prezzemolo
  • 3 cucchiai olio EVO
  • 1 cucchiaio aceto
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • Mettete in un frullatore  il pecorino grattugiato, l’aglio e il sedano lavato e mondato e tagliato a tocchetti.
  • Iniziate a frullare e aggiungete le noci, sale, pepe, olio EVO e aceto per amalgamare.
  • Aggiungete le foglie di prezzemolo già sminuzzate e continuate a frullare, fino ad ottenere un impasto omogeneo, ma abbastanza denso e corposo.
  • Servite il moretum spalmato su fette di pane casareccio, fresco o bruscato.
  • Indicato per una cena a tema storico!

 

 

 

 

Seguici su