Gado-gado

Il gado-gado (in giavanese e in sondanese: lotèk) è un piatto di contorno tipico della cucina indonesiana a base di verdure e salsa di arachidi. È tra le pietanze che compaiono puntualmente nel rijsttafel (letteralmente “tavola di riso” in lingua olandese), un menù di 12-25 portate a base di piatti tipici della cucina indonesiana, le cui origini si devono ad un riadattamento, operato dagli Olandesi in epoca coloniale, della presentazione del cibo in occasione della festa indonesiana di nasi padang a Sumatra. Il rijsttafel, che un tempo comprendeva almeno 40 portate, può avere numerose varianti, ma è solitamente composto da piatti a base di riso combinato a varie pietanze quali pollo, carne, pesce, uova e verdure. Il termine gado-gado deriva dal verbo indonesiano “menggado, e significa “mangiare piatti senza riso”Gli ingredienti che compongono il gado-gado sono generalmente cavolo bianco e cavolfiore, scalogno, germogli di soia, fagiolini, arachidi, aglio, succo di limone, olio di sesamo. Potete servire il Gado-Gado da solo oppure come contorno di una portata di carne.

 

Ricetta originale

Ingredienti

per 6/8 persone

  • 500 gr cavolo bianco
  • 125 gr cavolfiore
  • 75 gr fagiolini
  • 175 gr germogli di soia
  • 125 gr arachidi salate
  • 1 spicchio aglio
  • 1 scalogno
  • 4 cucchiai succo di limone
  • 5 cucchiai olio di sesamo
  • 200 gr carote
  • Lavate e mondate tutte le verdure, che taglierete a tocchetti o a listarelle.
  • Lavate i germogli di soia, eliminate la parte verde.
  • Prendete lo spicchio di aglio e schiacciatelo, mondate e tritate finemente lo scalogno.
  • Scaldate due cucchiai di olio in un wok o in una grande padella profonda, aggiungete il cavolo, il cavolfiore, i germogli di soia, le carote e i fagiolini e fateli saltare da tre a cinque minuti in maniera che le verdure rimangano molto croccanti.
  • Togliete le verdure dalla padella con una schiumarola e disponetele in un piatto di servizio lasciando raffreddare.
  • Scaldate due cucchiai di olio in una piccola casseruola, aggiungete le arachidi e fatele saltare a fuoco molto vivace, mescolando senza sosta.
  • Quando le arachidi sono dorate asciugatele bene con della carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.
  • Frullatele insieme al succo di limone fino a ottenere una purea dalla consistenza morbida e omogenea.
  • Versate il resto dell’olio nella stessa casseruola e fatevi rosolare l’aglio e lo scalogno da tre a cinque minuti.
  • Aggiungete l’aglio e lo scalogno alla pasta di arachidi, unite eventualmente altro succo di limone e mescolate bene.
  • Per servire scaldate la salsa di arachidi, versatela in una ciotolina e portatela in tavola insieme alle verdure fredde.

Variante

Ingredienti

per 4 persone

  • 2 spicchi d’aglio ridotti in poltiglia
  • 6 cucchiai di burro d’arachidi
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 foglia di alloro
  • 1 scorzetta di limone
  • 1 tazza d’acqua
  • ½ tazza di latte di cocco
  • sale
  • Preparate la salsa: in una piccola casseruola, soffriggete l’aglio nel burro d’arachidi unendo zucchero, peperoncino, foglia d’alloro e scorzetta di limone.
  • Bagnate con l’acqua e il latte di cocco versandoli un poco per volta, e cuocete a calore dolce, mescolando in continuazione, finché la salsa è addensata.
  • Togliete dal fuoco e tenete in caldo.
  • Accomodate in un grande piatto le verdure e le fette di formaggio di soia, guarnite con le patate fritte e fette d’uovo sodo e servite accompagnando con la salsa preparata precedentemente.
Seguici su