Focaccia di crusca

La Focaccia di crusca è la mia salvezza quando devo assumere la dose di crusca quotidiana che il regime Dukan impone. La crusca, ahimè, ha un sapore molto caratteristico e non ho timore di confessare che mi si stringe il cuore e l’esofago ogni volta che la devo trangugiare; sarà tanto salutare, tanto di moda, tanto dietetica, tanto integrale, tanto “recuperiamoletradizioni”…..ma a casa mia, se la usavano per il pastone del maiale, ci sarà stato un perché  😀 . Dopo qualche tribolazione e non poche perplessità, nonché esperimenti vari, finalmente ho trovato la ricetta per questa focaccina che mi risolve il problema! Con questa combinazione,il sapore della crusca si avverte appena, le spezie e il rosmarino danno un aroma meraviglioso e la consistenza è veramente fragrante. Potete cucinarla anche adoperando la farina integrale o quella tradizionale. Le spezie da aggiungere sono le più diverse, a vostro esclusivo apprezzamento. E’ perfetta per la colazione o per gli spuntini. Buon appetito!

 

Ingredienti

per 8 porzioni

 

  • 12 cucchiai crusca di avena
  • 2 vasetti yogurt greco ()
  • 4 uova
  • 1 bustina lievito per dolci
  • sale q.b.
  • 1/2 cucchiaino aglio disidratato
  • rosmarino (secco o fresco) a piacere
  • spezie a piacere

 

  • In una ciotola versate la crusca di avena, lo yogurt, 4 tuorli, il sale, l’aglio, le spezie e il rosmarino.
  • Amalgamate uniformemente.
  • In un’altra ciotola montate a neve FERMISSIMA gli albumi.
  • Incorporateli al composto di crusca, inserendo il lievito e facendo MOLTA, moltissima attenzione a non smontare la miscela, che deve risultare soffice e spumosa.
  • Trasferite in uno stampo da forno da 20/22 cm.
  • Se state seguendo un regime Dukan, potete utilizzare una teglia porzionata, così da avere la dose giusta di focaccia alla crusca quotidiana.

  • Infornate a 180° per almeno 35/40 minuti.
  • Fate attenzione: per la sua particolarità l’impasto tende a rimanere umido all’interno, quindi, mai come in questo caso, è FONDAMENTALE la prova stecchino.
  • Sfornate e fate raffreddare.
  • Potete mangiarla così o farcirla secondo i vostri gusti.
  • Io la consumo al mattino, per colazione: prendo una porzione,la taglio a metà, la passo per 2/3 minuti in forno modalità grill e la imbottisco con la bresaola. E’ buonissima con tutti i salumi, le salse e particolarmente gustosa con il brie: il calore residuo della bruscatura lo farà sciogliere leggermente, regalandovi dei bocconi di puro piacere!
Seguici su