Cose da evitare a San Valentino

Si parla sempre di cosa fare per la festa di San Valentino: i regali, i fiori , la cenetta romantica, magari a lume di candela… Sarebbe il caso di indicare anche quali cose e quali comportamenti evitare per non rovinare una festa d’amore. Piccoli accorgimenti per evitare il disastro…  :mrgreen: 

 

Anche se il ritardo sarà convalidato da fatti accertabili, non c’è verso che tenga: a San Valentino la priorità va data al partner. Meglio quindi organizzarsi, magari con l’aiuto di familiari o colleghi single, cui verrà restituito il favore quanto prima. Trovate il tempo di prepararvi in maniera adeguata, di rassettare la casa, di sistemare eventuale figliolanza presso nonni, baby sitter o amici compiacenti: per una volta, dedicatevi a voi stessi!

A San Valentino non è proprio il caso di pensare al lavoro! Dimenticate elettrodomestici o set di chiavi inglesi: per festeggiare questa ricorrenza speciale è il caso di lavorare di fantasia, prediligendo qualcosa di più romantico!

 

Anche se non prevedete festeggiamenti stile Las Vegas, dimenticarsi di questa ricorrenza sarebbe davvero grave per la vita di coppia. Un piccolo presente (un fiore, cioccolatini) sarà più che sufficiente. Mai come in questo caso, è il pensiero che conta.

Presentarsi all’appuntamento in versione strip teaser de noantri può risultare spiazzante, specialmente se il partner è abituato ai vostri pigiami di pile con ciabattona zoomorfa…Un abbigliamento sobrio sarebbe più indicato….Se siete in vena di osare, un classico e sensuale vedo/non vedo sarà certo più adatto per la serata. Per lui invece, che vive perennemente in simbiosi con boxer, canottiera e calzino bianco corto (o peggio, pigiamino di leacril a losanghe), direi che, per una volta, giacca e cravatta sono d’obbligo!

Fa piacere a tutti ricevere un regalo per San Valentino, ma non abbiate eccessive aspettative. Non è detto che il vostro partner sia in vena o in possibilità di fare spese folli. Siate realistici. Questo non vuol dire provare o dimostrare meno amore.

…E frasi melense, prese da poetastri improbabili o cantautorucoli emergenti. Abbiate pietà. Contenete questa esondazione, anche nel caso che siate adolescenti con l’ormone in ebollizione. Come diceva il comico Francesco Salvi: “Anche all’esagerismo c’è un limitismo”. La moderazione è sempre la chiave vincente.

Si rischiano, nell’ordine: stordimento, epilessia, narcolessia, nausea, vomito, vertigini, visioni mistiche, allucinazioni lisergiche, conati, tremori diffusi, attacchi di asma…Un’accurata igiene personale e due (ma DUE!) gocce di profumo vi renderanno irresistibili. Vietato tassativamente, di contro, presentarsi fradici marci,  odorosi di olio di frittura cipollata o sudore da spogliatoio di campo da calcetto…Fate cortesia.

Non è il caso di rovinare la giornata di San Valentino prendendo appuntamento con la squadra di calcetto, i membri della band o del gruppo podistico; noi donne potremmo perdonare una dimenticanza, ma non una fuga goliardica con gli amici. Pena la flagellazione.

Durante la romantica cena di San Valentino evitate, tranne in casi di eccezionale emergenza, di discutere di problemi preesistenti: risolverete domani le questioni più urgenti. Basta un niente per congelare l’ambiente e rompere l’incanto. Se avete altri pensieri per la testa, se la situazione di coppia è critica, meglio non festeggiare ipocritamente.

Cioè…Datevi una regolata! La cena romantica è un classico, ma giocatevela con ricette sfiziose e afrodisiache e vini leggeri. Escludete l’abbacchio e la peperonata, i fiumi di birra doppio malto o di vino rosso del contadino. Più che una notte di passione, rischiate l’abbiocco pesante sul divano.

Girls: Evitate di rintanarvi in casa, un secchiello di gelato e film tipo “Il diario di Bridget Jones” non vi aiuteranno….Nemmeno il pigiamone e le canzoni di Fossati…E voi, Boys…non c’è conforto nel frittatone con cipolla, Peroni ghiacciata e rutto libero…E’ la giornata dell’amore, in senso ampio. Se non avete una relazione di coppia, relazionatevi con i familiari o con amici a cui tenete veramente. Quelli sono gli amori che non finiscono mai. Davvero.  😉

 
 
Attenetevi a queste poche, elementari regole e la vostra serata avrà un lieto fine garantito…
BUON SAN VALENTINO!
Seguici su