Cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono tra i dessert più antichi del mondo. Già Cicerone, durante un soggiorno in terra di Sicilia, descriveva dei dolci di pasta ripieni di ricotta. La nascita dei cannoli come li conosciamo deve la sua origine alla dominazione araba: sembra infatti che una delle odalische di un harem di Kalt El Nissa (l’odierna Caltanissetta) abbia aggiunto ingredienti tipici della pasticceria d’oriente (canditi e cannella) all’impasto della farcitura; le decorazioni variano da zona a zona: ciliegie (cirase) e arancia candita a Palermo, cioccolato e pistacchi nella parte orientale dell’isola. Qualunque decorazione scegliate, il risultato sarà eccezionale, seguite il vostro gusto. Unica variante che mi sono concessa è stata la diminuzione della dose di zucchero nel ripieno (nella ricetta verace prevede 600 gr di zucchero per un chilogrammo di ricotta).

Vi occorreranno degli appositi stampi per cannoli, in acciaio non saldato. La preparazione è abbastanza laboriosa, ma il prodotto finale vi ripagherà dell’impegno. Farcite i cannoli solo al momento di servirli, altrimenti il ripieno bagnerà la “scorcia” (il cannolo) pregiudicandone la tipica croccantezza.

Ingredienti

per i cannoli

  • 500 gr farina 00
  • 50 gr zucchero
  • 50 gr burro (ancor meglio, di strutto)
  • 2 uova intere
  • 1 albume
  • 60 gr Marsala secco
  • 60 gr aceto bianco
  • 30 gr cacao
  • un pizzico di sale

 

per la farcitura

  • 500 gr ricotta di pecora
  • 150 gr zucchero
  • aromi (cannella e arancio o vaniglia)
  • 150 gr gocce di cioccolato fondente

 

per guarnire

  • 150 gr granella di cioccolato
  • arancia candita q.b.zucchero a velo q.b.
  • zucchero a velo q.b.

 

  • olio di semi di girasole (per friggere)

 

  • In una ciotola amalgamate la farina, lo zucchero, il cacao e il sale.
  • Unite lo strutto, le uova, il marsala e l’aceto e lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, ma consistente. (Se avete la planetaria, utilizzate l’accessorio a foglia)
  • Avvolgete l’impasto con la pellicola e fate riposare in frigo per un’ora.
  • Trascorso il tempo, ritirate l’impasto dal frigo e spianatelo su un piano di lavoro infarinato. (Potete usale la sfogliatrice. La sfoglia deve essere abbastanza sottile).
  • Con un coppapasta di 10 cm di diametro, ritagliate dei dischi di pasta.
  • Avvolgete un disco di pasta sullo stampo per cannoli imburrato e fate lo stesso con tutti i dischi che avrete ottenuto.
  • Per chiudere i bordi dei cannoli e sigillarli, spennellatene i bordi con l’albume.
  • Friggete i cannoli con gli stampi in abbondante olio, ritirandoli quando avranno assunto un bel colore bramato.
  • Adagiateli su carta assorbente per asciugare eventuali eccessi di olio e fate raffreddare.
  • Preparate il ripieno.
  • Sgocciolate bene la ricotta per eliminare residui di siero ed aggiungete lo zucchero.
  • Fate riposare il composto per un’ora.
  • Setacciate la ricotta e conditela con le gocce di cioccolato e con la cannella (ed ad altri aromi, se graditi).
  • Trasferite la ricotta condita e aromatizzata in una sac a poche e farcite i vostri cannoli.
  • Con la lama di un coltello lisciate il ripieno alle estremità e decorate a piacere con ciliegie o arance candite oppure con granella di pistacchi e di cioccolato.
  • Spolverate di zucchero a velo e servite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su